Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Brivio: "Non potendo attaccare, ci siamo difesi alla grande"

Brivio: 'Non potendo attaccare, ci siamo difesi alla grande'

La seconda posizione nel Red Bull U.S. Grand Prix di Valentino Rossi soddisfa pienamente il suo team manager.

In un Gran Premio in cui Valentino Rossi non aveva le armi per lottare per la vittoria, i 20 punti della seconda posizione sono stati accolti con grande soddisfazione da parte del team Fiat Yamaha, e in particolare dal team manager del pilota italiano, Davide Brivio.

Valentino grazie alla continuità che sta dimostrando gran premio dopo gran premio, diventa sempre più favorito per la conquista del titolo 2009, anche se Brivio non fa proclami...“Non eravamo al 100%, e senza possibilità di vittoria questo risultato è ottimo perché in Campionato abbiamo guadagnato punti e siamo sempre davanti. Non potevamo attaccare con forza, ma ci siamo difesi molto bene”.

“È un Campionato davvero difficile con almeno 4 piloti in grado di vincere gare. Sebbene Dani sia un po' lontano in classifica può comunque tornare in gioco, per questo era importante fare più punti possibili. Ovviamente il nostro obiettivo è vincere le gare, ma quando non è possibile come domenica, la seconda posizione è molto buona”.

Con 59 punti di vantaggio del Dottore su Pedrosa, Brivio non vuole sentir parlare di corsa a tre: “Secondo noi sono 4 i piloti che corrono per vincere. Dani ha avuto una stagione difficile a causa degli infortuni, ma quando è al 100% non si può scartare. Tre piloti per il titolo sono sufficienti, ma se diventano quattro il campionato si fa più difficile e allo stesso tempo più eccitante”.

Tags:
MotoGP, 2009, RED BULL U.S. GRAND PRIX, Valentino Rossi, Fiat Yamaha Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›