Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Motori in leasing per la MotoGP a partire dal 2011

Motori in leasing per la MotoGP a partire dal 2011

Con l'obiettivo di espandere il gruppo MotoGP e ridurre i costi, la Fédération Internationale de Motocyclisme, potrebbe formalizzare il prestito dei motori ai team a partire dal 2011.

È in corso un dialogo tra la FIM, Dorna Sports (detentrice dei diritti MotoGP) e la MSMA (Associazione dei costruttori), riguardo il futuro del Campionato del Mondo MotoGP. Per aumentare il numero dei partecipanti nella classe regina, e allo stesso tempo rendere più accessibile l'ingresso nel Campionato ai team, si sta considerando un nuovo accordo con le case costruttrici per rendere possibile l'utilizzo di motori in leasing ai team che andrebbero a sviluppare la moto solo a livello di telaio.

"Riguardo il futuro della classe regina, stiamo parlando con le case costruttrici per vedere come queste possano procurare motori ai team," ha spiegato il Presidente della FIM Vito Ippolito. "Sarebbe interessante aumentare le moto in griglia dando la possibilità a nuovi team di entrare nella classe regina, con i costi ridotti".

"Attualmente, le nogoziazioni stanno procedendo nella giusta direzione e i costruttori potrebbero offrire motori per i prototipi 800cc a partire dal 2011. Stiamo ancora definendo il futuro della classe MotoGP e per la FIM e per Dorna, è cruciale raggiungere maggiore stabilità in termini di numero di piloti, considerando le attuali questioni economiche e tecniche".

Il CEO di Dorna Sports SL Carmelo Ezpeleta ha aggiunto: "Vista l'attuale situazione economica, la tecnologia sempre in fase di sviluppo della MotoGP e le misure di riduzione dei costi, abbiamo proposto di unire motori 1000cc agli attuali motori 800 presenti nella classe regina. La MSMA ha preso atto della questione e sta valutando un'altra soluzione".

"La loro proposta, che entrerebbe in vigore nel 2011, sarebbe quella di concedere motori in leasing ai team ad un prezzo standard. Questo non introdurrebbe nessuna modifica nel regolamento tecnico visto che i motori rimarrebbero gli stessi e ci permetterebbe di ottimizzare i costi. La MSMA deve ancora pronunciarsi sul prezzo dei leasing e stiamo anche attendendo un accordo con le case costruttrici perché si impegnino per un preciso periodo di tempo. Se entrambi questi elementi risulteranno pronti, saremmo davanti ad un interessante e positivo passo per il futuro del Campionato del Mondo".

Tags:
MotoGP, 2009, RED BULL INDIANAPOLIS GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›