Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

In 250 la rivelazione si chiama Aoyama

In 250 la rivelazione si chiama Aoyama

L'attuale leader del Campionato del Mondo 250 rimane la grande sorpresa di questa stagione in cui ci si attendeva una sfida a due tra Bautista e il Campione del Mondo in carica Simoncelli.

Giunti a questo punto della stagione sembra strano ammettere che la rivelazione del Campionato 250 2009 si chiami Hiroshi Aoyama. Il giapponese si è conquistato a suon di risultati la leadership della classifica generale, ma in quanti all'inizio dell'anno avrebbero scommesso su di lui?

Probabilmente pochi considerando anche che, a differenza dei principali rivali (Bautista e Simoncelli su tutti), Aoyama è l'unico a poter contare sull'aiuto di una sola moto, in sella alla quale si è aggiudicato il primo gradino del podio a Jerez, Assen e Donington.

La stagione del pilota Scot Racing (che vanta ulteriori 3 podi e una top five mancata solo 2 volte) oltre a proiettarlo in testa alla classifica generale con 13 punti di vantaggio su Alvaro Bautista, gli assicurerà con ogni probabilità il passaggio alla classe regina il prossimo anno.

Una classe regina che già è sicura di poter contare sull'apporto dei giovani talenti di Álvaro Bautista, che affiancherà Loris Capirossi nel team Rizla Suzuki, Marco Simoncelli, nuova stella del team San Carlo Honda Gresini, e Hector Barberá, uomo di punta del nuovo progetto Ducati Aspar per il 2010.

Proprio questi tre piloti saranno i veri rivali di Aoyama per la lotta al titolo da qui al termine della stagione, anche se i numerosi passi falsi di Simoncelli e Barberá, lasciano opzioni reali di rimonta quasi esclusivamente allo spagnolo della Mapfrè Aspar Bautista. Matematicamente i primi quattro piloti rimangono in corsa, ma con 100 punti ancora in palio, appaiono davvero complicate le situazioni dell'italiano della Metis Gilera (-40) e dello spagnolo del Pepe World Team (-47).

La probabile sfida a due che ci attende nei prossimi 4 GP (Estoril, Phillip Island, Sepang e Valencia), non escluderà dalla corsa per il primo gradino del podio anche un altro dei protagonisti assoluti di questo 2009. Mattia Pasini (Team Toth) è infatti l'unico pilota della categoria (eccezion fatta per i primi quattro) ad aver vinto in stagione e in particolare tra le curve amiche del Mugello.

Da sottolineare infine la sesta piazza in classifica generale di Raffaele de Rosa (scot Racing), al primo anno nella categoria e unico dei pochissimi ad aver sempre concluso a punti e la decima di Roberto Locatelli (Metis Gilera). In mezzo a loro Hector Faubel (Honda SAG), Alex Debon (Blusens) e Thomas Luthi (Emmi Caffe Latte) completano la top ten con lo svizzero unico a non aver ancora assaporato il podio.

Tags:
250cc, 2009

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›