Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il mondo Ducati promuove Nicky Hayden

Il mondo Ducati promuove Nicky Hayden

Già idolo del numerosissimo popolo Ducati, l'americano ha raccontato la sua stagione d'esordio in sella alla Desmosedici ufficiale attraverso il portale web della casa di Borgo Panigale "Desmoblog".

Misano non sarà il suo miglior ricordo in pista visto quanto accaduto all'altezza della prima curva "grazie" ad Alex de Angelis, ma per Nicky Hayden questo fine settimana si è trattato del punto più alto della stagione.

"Anche se la maggior parte delle persone probabilmente pensa che per me il momento più bello della stagione sia stato il podio di Indy, davanti alla mia gente, dopo una gara molto dura, io invece vi dico che è stato quando Livio Suppo (che mi è sempre stato vicino in questo percorso, così come Filippo e Vitto e l’intera squadra, le persone più affidabili che uno possa desiderare di avere nel proprio angolo) mi ha chiamato per dirmi che Ducati mi voleva per un’altra stagione," ha dichiarato l'americano.

Quella di Nicky Hayden non è stata certo una stagione semplice, soprattutto all'inizio quando la Ducati, come di consueto, sembrava essere su misura solo per Stoner. La differenza con chi lo ha preceduto in passato forse è stata quella di crederci sempre, come racconta il Campione del Mondo 2006 in questa intervista...

"Mi ero sempre domandato come sarebbe stato essere un pilota Ducati e adesso l’ho capito. È vero, non è stato un passaggio facile e risultati non sono stati spettacolari, ma questo mi ha anche permesso di vedere l’altra faccia delle persone e di poter dire, adesso, che sono state giuste, sia nei momenti buoni sia in quelli difficili".

"Si parla sempre di quanto sia importante non arrendersi mai, lavorare duramente, stare uniti che alla fine i risultati arrivano, ma non sono sicuro che poi ci si creda davvero. Se c’è qualcuno che mette in dubbio questa teoria dia un’occhiata alla mia stagione: abbiamo cominciato male, non ero competitivo, ma con l’atteggiamento giusto e con il duro lavoro della mia squadra e di tutte le persone intorno a me, abbiamo provato che invece funziona. La sequenza dei miei risultati dice 15° 12° 12° 10° 8° 5°… una progressione che non è solo questione di fortuna. Vuol dire stare uniti e lavorare per raggiungere l’obiettivo, ed è questo ciò in cui crediamo".

Infine un ringraziamento al team, che ha voluto investire su un pilota che non tarderà a ripagare con il lavoro la fiducia concessa.

"Mi sento davvero di appartenere a questo gruppo e non potrei essere più felice. Quindi mi piacerebbe ringraziare tutti i fan della Ducati per il supporto che danno a me e alla mia squadra: so che il nostro potenziale è alto e non saremo completamente soddisfatti fino a quando non arriveremo in alto".

Tags:
MotoGP, 2009, Nicky Hayden, Ducati Marlboro Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›