Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La stagione 2009 di Paul Denning

La stagione 2009 di Paul Denning

Il team manager di Rizla Suzuki dice la sua sull'annata dei suoi due piloti.

Paul Denning, Team Manager della Rizla Suzuki è stato recentemente raggiunto dai microfoni di motogp.com e alla richiesta di un resoconto della stagione fin ad ora messa a referto, l'inglese non ha nascosto una certa delusione riguardo i risultati e le performance di Loris Capirossi e Chris Vermeulen.

Con una prestagione di assoluto livello era ovvio che le aspettative fossero alte, quindi probabilmente la delusione è stata maggiore nel box del team "azzurro". L'italiano e l'australiano non sono mai saliti sul podio in stagione, entrambi autori di un 5º posto come miglior risultato.

“I risultati e le performance non sono stati quelli che ci aspettavamo, soprattutto dopo i test invernali," ha dichiarato Denning. "Credo che questo in parte sia accaduto a causa dei miglioramenti dei nostri rivali superiori ai nostri. Quando Suzuki ha provato a rispondere le cose sono migliorate ma sto parlando più che altro delle ultime gare. Loris ad esempio è settimo in campionato, che non è il risultato che volevamo, ma che gli permette di rimanere comunque nella parte alta della classifica”.

Sul miglior momento stagionale, il team manager ha aggiunto: “Il Mugello è stato grande. Il 5º posto non è stato incredibile, ma siamo giunti a soli tre secondi dal vincitore, e spesso se ti trovi a quella distanza significa che sei salito sul podio”.

Sugli attuali piloti del team (il prossimo anno Álvaro Bautista sostituirà Vermeulen), l'inglese ha aggiunto, “Loris ha dimostrato grande entusiasmo e coraggio, è questo è molto importante. Tecnicamente Chris è un grande pilota, ma ha perso fiducia in alcuni momenti della stagione. A Misano per esempio, stava girando sugli stessi tempi di Loris ma ha perso molto tempo durante i primi giri e non è riuscito a recuperare molte posizioni. Chris è stato un uomo fantastico per noi negli ultimi quattro anni. Non si è mai lamentato, non abbiamo mai avuto problemi con lui, è sempre stato professionale e ha dato il massimo”.

“A volte però, sia per noi che per lui, un cambio può essere positivo. Gli auguriamo il meglio per il futuro”.

Denning ha poi concluso, “Per le prossime quattro gare, l'obiettivo è continuare a recuperare tempo sui migliori. Quest'anno il livello è altissimo, ma dobbiamo dare il massimo.

Tags:
MotoGP, 2009, Rizla Suzuki MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›