Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La stagione 2009 di...Dani Pedrosa

La stagione 2009 di...Dani Pedrosa

Ancora quattro appuntamenti per lo spagnolo della Repsol Honda per dimostrare di essere tornato ai massimi livelli in un'annata decisamente irregolare.

Altra stagione deludente per il pilota della Repsol Honda Dani Pedrosa. Lo spagnolo, che continua a dimostrare di essere uno dei migliori, non ha però ancora trovato quella continuità di risultati e di condizione imprenscindibile per potersi confrontare con i leader del 2009.

L'annata non inizia nel migliore dei modi: la caduta nei primi test di Qatar e la conseguente operazione a ginocchio e polso sinistro condizionano inevitabilmente le prime uscite ufficiali, con Pedrosa decisamente in difficoltà proprio a Losail, ma subito in ripresa nei tre GP successivi (Motegi, Jerez e Le Mans) dove il pilota di Barcellona chiude sempre sul podio.

La luce torna a spegnersi al Mugello dove una doppia caduta, prima nelle qualifiche e poi in gara, condannano il giovane talento Honda a ritirarsi. La gara di casa, a Montmelò, non riporta il sorriso in casa Repsol: la sesta posizione conquistata, alle spalle anche del compagno di team Andrea Dovizioso, non può soddisfare un pilota sempre in pista per vincere.

Dopo un altro tonfo ad Assen, con Pedrosa che cade durante il quinto giro, il cambio di marcia tanto atteso arriva a Laguna Seca. Partito dalla seconda fila lo spagnolo si rende protagonista di una partenza perfetta (come quasi sempre) e di una gara solitaria che riportano la vittoria nel team ufficiale Honda più di un anno dopo (l'ultima era datata Barcellona 2008).

Quella americana risulterà essere una vittoria tanto importante quanto tardiva. A questo punto della stagione Pedrosa è già troppo lontano dal duo Fiat Yamaha per provare una rimonta verso il titolo, e l'andamento altalenante delle seguenti cinque gare (tre podi intervallati da un 9º e un 10º posto) non aiuta affatto.

Con 4 gare al termine della stagione e il Portogallo come prima tappa, Pedrosa correrà con la solita voglia di vincere e con la certezza di essere, anche nel 2010, il pilota di punta del Team Repsol Honda, grazie al prolungamento del contratto giunto a Misano.

Tags:
MotoGP, 2009, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›