Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Nove volte Rossi

1997, 1999, 2001, 2002, 2003, 2004, 2005, 2008, 2009: ecco i numeri di Valentino Rossi, un Campione eterno, già diventato leggenda e che promette ancora molto nelle prossime stagioni.

motogp.com vi offre la possibilità di rivivere, titolo dopo titolo, le celebrazioni del numero 46 più famoso del mondo grazie al video allegato a questa notizia.

1997 – 11 vittorie, 14 podi totali e 321 punti totali (ancora oggi record imbattuto): sono i numeri di una stagione perfetta (la seconda nel mondiale 125) in sella all'Aprilia ufficiale. Il titolo mondiale arriva già a Brno dove Rossi chiude sull'ultimo gradino del podio alle spalle di Ueda e Manako. È la prima festa "cosmica".

1999 – Un anno per capire la nuova categoria 250 (1998) ed è già tempo di celebrare un altro Campionato del Mondo, frutto di 9 vittorie e ulteriori 3 podi. Valentino viene incoronato a Rio dove vince davanti a Ukawa e Capirossi. Con lui, in sella all'Aprilia, il suo angelo custode.

2001 – L'ultimo anno delle 500 2tempi, l'inizio di un impero al fianco di Jeremy Burgess. L'anno della sfida eterna con Biaggi e del primo titolo nella classe regina. Ancora 11 vittorie e il titolo che arriva a Phillip Island (con due gare d'anticipo) in una gara corsa e vinta proprio contro il rivale più agguerrito.

2002 – L'arrivo delle MotoGP a 4T non cambia lo scenario del Campionato con il binomio Rossi-Honda ancora imbattibile. Praticamente sempre sul podio (eccezion fatta per Brno) Valentino trova 11 vittorie, di cui 7 consecutive. È ancora Rio de Janeiro lo scenario dei festeggiamenti.

2003 – È l'anno della separazione con Honda, ma anche del quinto titolo con la RC211V. Dopo qualche difficoltà iniziale Rossi vince sei delle ultime sette gare trovando a Sepang la certezza matematica del Campionato. "Condannato" alla vittoria.

2004 – Il passaggio da Honda a Yamaha non intacca l'attitudine di un fenomeno abituato a vincere. Si inizia subito a Welkom, si chiude ancora una volta a Phillip Island. Non ci sono parole se non quelle sulla maglia celebrativa di Rossi: "Che Spettacolo".

2005 – I rivali si chiamano Melandri, Hayden e Gibernau, ma il risultato non cambia. Settimo Campionato del Mondo con Sepang che ha per la seconda volta l'onore di applaudire il Campione di Tavullia.

2008 – "Scusate il ritardo". Due anni passati a rincorrere prima Hayden e poi Stoner rendono ancora più bello il ritorno di Valentino Rossi sul gradino più alto. Nove vittorie consegnano all'italiano l'ottavo titolo conquistato matematicamente a Motegi, Giappone.

2009 – A 30 anni suonati, il sempre verde Valentino combatte contro i giovanissimi Stoner e Lorenzo e sorride ancora una volta. Terzo titolo festeggiato in Malesia con il nuovo slogan "Gallina vecchia fa buon brodo". Sarà l'ultimo?

Tags:
MotoGP, 2009, SHELL ADVANCE MALAYSIAN MOTORCYCLE GRAND PRIX, Valentino Rossi, Fiat Yamaha Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›