Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Aoyama ultimo imperatore 250

Aoyama ultimo imperatore 250

Il giapponese fa tornare grande Honda (4 anni dopo l'ultimo titolo di Pedrosa) e mette il suo sigillo su una categoria che domani farà parte del passato.

A Valencia si è conclusa la stagione del Campionato del Mondo e si è soprattutto conclusa la storia della classe del quarto di litro, che già da domani verrà sostituita dalla Moto2. Sul Ricardo Tormo è stato così incoronato l'ultimo Re di una categoria storica.

Hiroshi Aoyama è il nuovo e ultimo Campione del Mondo 250cc. Un titolo che ha meritato per la grande continuità mostrata durante tutto il corso del 2009 e per il sapiente uso che ha saputo fare della sua Honda Scot Racing, moto che in pochi avrebbero considerato vincente ad inizio stagione.

Aoyama riporta così il Giappone ad un titolo atteso ben otto anni, quando Daijiro Kato vinse con una Honda (2001) e proprio a Kato è andato uno dei primi pensieri del neo campione del mondo: "Questa mattina speravo semplicemente di avere fortuna, e credo che il signor Daijiro Kato mi abbia aiutato quando sono finito fuori pista. Pensavo di cadere, ma gli dei erano con me oggi," ha iniziato Aoyama.

"Volevo vincere questa gara, ma mi sono spinto oltre il limite e ho dovuto scegliere tra la caduta e l'uscita di pista. Ho scelto la seconda! Quando sono rientrato in pista il mio team non mi ha comunicato nulla durante il primo passaggio sul traguardo, ma nel secondo mi hanno comunicato che ero 11º. Sapevo che un altro errore mi avrebbe condannato, così mi sono concentrato e ho chiuso settimo".

"Quando mi hanno comunicato che Simoncelli era caduto ho realizzato di essere Campione del Mondo. Ho atteso questo giorno per 23 anni, è incredibile, specialmente dopo una gara del genere. Sono veramente orgoglioso di questo titolo, in particolar modo in 250, categoria nella quale ho corso per quasi 10 anni. Sono un po' triste per non poter più correre con questa moto, ma sono altrettanto pronto per il prossimo passo. Da domani sarò in MotoGP e un altro sogno diventerà realtà".

Una stagione complicata quella del giapponese, che ha potuto contare su una sola moto e nella quale ha dovuto resistere agli attacchi delle Aprilia e delle Gilera, grandi favorite.

"La moto non è stata sviluppata granché durante l'anno, ma il paccheto era buono e tutti hanno dato il loro supporto. Non abbiamo potuto sfruttare nuove componenti, ma con l'aiuto di tutti abbiamo portato questa moto al limite, passo dopo passo. Sono felice di aver ripagato tutti con questa vittoria".

Da domani è tempo di fare un passo ulteriore nella storia con la MotoGP pronta ad aprire le sue porte: "La MotoGP è una categoria completamente diversa e vedremo cosa sarò in grado di fare. Avrò la mia possibilità e voglio sfruttarla al meglio. Sarà difficile ma sarò nelle miglior condizioni di migliorare e crescere come pilota: questo è il mio obiettivo per il prossimo anno," ha concluso il Campione del Mondo 2009.

Tags:
250cc, 2009, GP GENERALI DE LA COMUNITAT VALENCIANA, Hiroshi Aoyama, Scot Racing Team 250cc

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›