Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La stagione di Marco Melandri

La stagione di Marco Melandri

L'italiano apre questa sezione di "season review" che vedranno protagonisti i primi 10 classificati dell'annata appena conclusa.

10º classificato al termine del 2009, Marco Melandri non ha certo avuto la stagione che sperava ai comandi di una Kawasaki che, nelle premesse, doveva essere quella ufficiale.

Dopo un inverno da limbo dantesco con la decisione della casa giapponese di lasciare il mondiale, l'italiano già vice campione del mondo nel 2005 trova, grazie al neonato Hayate Racing Team, la maniera di rimanere nella classe regina, senza però alcuna garanzia di competitività.

L'inizio d'annata è sorprendente. Marco Melandri conquista in rapida successione un 6º posto in Giappone e un 5º a Jerez de la Frontera, dimostrando le sue abilità in sella ad una Ninja ZX-RR priva di evoluzioni rispetto al 2008.

In Francia a metà maggio si arriva rapidamente al punto più alto dell'annata di Melandri. L'italiano sfrutta bene le proprie chances sul tracciato di Le Mans condizionato dalla pioggia e in una gara "flag to flag" conquista il suo primo e unico podio stagionale con la seconda piazza.

Nel mese successivo sono pochi i risultati convincenti. Anche in Italia (Mugello), dove il ravennate comanda per qualche minuto la gara, il risultato è solo un 11º posto.

Il ritorno alla top ten giunge con un doppio settimo posto prima Germania (Sachsenring) e poi in Inghilterra dove, per altro, Melandri trova la miglior qualifica stagionale (7º). Grazie a queste belle prove l'italiano rimane in corsa per la settima posizione finale nel mondiale fino all'ultima giornata, nonostante le cadute di Brno (all'ultimo giro insieme a Kallio) e di Indianapolis.

Il finale di campagna non sorride però al numero 33, condannato da un problema all'acceleratore a risultati poco significativi, come la 17ª piazza di Valencia. 0 punti che lo relegano in 10ª posizione finale, a sette punti dalla settima.

Tags:
MotoGP, 2009, Marco Melandri

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›