Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Cluzel e Wilairot. Gli astri nascenti del quarto di litro

Cluzel e Wilairot. Gli astri nascenti del quarto di litro

Il francese e il thailandese protagonisti inattesi di una stagione corsa al massimo, spesso anche troppo.

C'è chi inizia alla grande e chi invece chiude in bellezza, chi trova il primo podio in carriera alla prima gara e chi lo sfiora nell'ultima. Stiamo parlando di Jules Cluzel (Matteoni Racing) e Ratthapark Wilairot (Honda Thai PTT), sicuramente due delle grandi rivelazioni di questa stagione.

I due hanno chiuso rispettivamente in 12ª e 13ª posizione, separati da un punto. Un risultato decisamente incoraggiante se pensiamo che insieme non hanno tagliato il traguardo in ben 12 occasioni (7 volte il francese e 5 il thailandese).

Per quanto riguarda Jules Cluzel, enorme talento nelle mani del team privato Matteoni Racing, impossibile non ricordare la cavalcata trionfale nel Gp d'apertura di Losail, un risultato cercato per tutto il resto dell'annata e sfiorato solo in Australia quando dal 12º posto ha recuperato fino al 4º.

Nel frattempo tanta sfortuna, con le cadute di Giappone e Francia dove si frattura la clavicola e ad Indianapolis dove aveva conquistato la 5ª piazza in qualifica. Poi bene all'Estoril, con Cluzel che si confronta alla pari con Aoyama e in Malesia, dove corre per la vittoria salvo poi cadere.

Ad un punto in classifica, ma con un percorso decisamente opposto, Ratthapark Wilairot ha iniziato la stagione con un infortunio. Il thailandese è infatti caduto nel GP di Giappone (quasi il GP di casa visto la sua passata partecipazione al campionato 250 giapponese) e ha poi raddoppiato, fratturandosi la caviglia sinistra durante le qualifiche di Jerez.

Nonostante la "partenza falsa", il pilota Honda PTT è stato in grado di trovare in Francia la miglior prestazione stagionale, prima di chiudere l'annata in ascesa con la sesta piazza di Sepang e la quinta di Valencia, acciuffata, per la prima volta in carriera, dalla prima fila in griglia (4º).

Tags:
250cc, 2009, Jules Cluzel, Ratthapark Wilairot

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›