Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Aoyama e Simoncelli iniziano i test di Sepang con buone senzazioni

Aoyama e Simoncelli iniziano i test di Sepang con buone senzazioni

I due piloti Honda avranno a dispozione un totale di tre giorni per continuare il processo di adattamento ai prototipi MotoGP

Hiroshi Aoyama e Marco Simoncelli si trovano in questo momento sul circuito di Sepang per realizzare una tre giorni di test con i rispettivi team Intewetten Honda e San Carlo Honda Gresini.

Dopo l'esordio sul tracciato di Valencia, entrambi hanno deciso di approfittare della possibilità test supplementari concessa ai debuttanti della classe regina. Il resto del gruppo dovrà infatti attendere fino al mese di febbraio per i primi test ufficiali della stagione.

Con una temperatura di 32 gradi, Aoyama e Simoncelli hanno cominciato a girare alle 10 di questa mattina, in una pista con poco grip, visto la presenza dei soli due piloti. Il giapponese del Team Interwetten Honda MotoGP è sceso in pista con la moto utilizzata lo scorso anno da Gabor Talmacsi, mentre l'italiano del Team San Carlo Honda Gresini ha potuto sfruttare entrambe le moto che nel 2009 erano state di Toni Elias.

Aoyama ha fatto registrare un totale di 68 giri, mentre Simoncelli si è fermato a 44. L'unica novità tecnica è stata per l'ultimo Campione del Mondo 250 che ha provato freni Nissin dopo aver utilizzato i Brembo a Valencia.

Per quel che riguarda i tempi i due piloti sono stati praticamente sugli stessi valori con il giapponese che ha chiuso con 2:04:38 mentre l'italiano con 2:04:43.

Proprio Simoncelli ha dichiarato: "Risalire in sella è sempre un piacere e per me, in questo momento, è decisamente importante. Devo continuare a migliorare il feeling con la moto e questa tre giorni arriva al momento opportuno. Peccato che la pista non fosse nelle condizioni migliori a causa delle forti piogge dei giorni scorsi e di una gara automobilistica che si è svolta ieri".

"In ogni caso i giri (44) percorsi oggi mi sono serviti per acquisire ulteriore confidenza con la RC 212 V, trovare la migliore posizione in sella ed imparare a gestire la potenza. Sono contento, mi sento sempre meglio ed il lavoro di apprendimento procede per gradi come nei piani, senza guardare il tempo sul giro. Domani lavorermo su telaio e ciclistica per avanzare nel nostro programma di lavoro, sperando che la pista sia in condizioni migliori".

Tags:
MotoGP, 2009, Marco Simoncelli, Hiroshi Aoyama, San Carlo Honda Gresini

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›