Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Stoner riparte dal Wrooom

Stoner riparte dal Wrooom

Prima conferenza stampa ufficiale per il Campione del Mondo 2007, presente già da ieri al Wrooom di Madonna di Campiglio.

Casey Stoner è ufficialmente pronto per sfidare Valentino Rossi nel prossimo Campionato del Mondo MotoGP. L'australiano dopo essere stato l'infelice protagonista di un 2009 a dir poco altalenante ha iniziato il nuovo anno, senza proclami come sempre, ma senza dubbio con grande fiducia nei propri mezzi e in quelli del Ducati Marlboro team.

A Madonna di Campiglio, durante il secondo giorno del Wrooom, Stoner ha così partecipato alla prima conferenza stampa 2010, iniziando, neanche a dirlo, da qualche chiarimento sui problemi che lo avevano limitato nel 2009...

"Lo scorso anno eravamo partiti bene, ma a metà stagione ho iniziato ad avere problemi fisici e su sette/otto dottori solo uno aveva accenato ad una possibile intolleranza al lattosio, mentre tutti gli altri suggerivano un problema mentale. Non potevo avere un problema mentale nel bel mezzo di una stagione che stava andando molto bene!"

Eliminati tutti i guai fisici, è tempo di pianificare l'annata per potersi confrontare con i migliori e lottare per il titolo: "Ora mi sento molto bene, meglio che negli ultimi tre anni. I miei livelli di allenamento sono aumentati esponenzialmente e siamo davvero pronti ad affrontare il prossimo anno per vincere il Campionato".

"Credo di aver avuto questa opportunità anche negli ultimi due anni, ma alcune cose non sono andate per il verso giusto," ha continuato Stoner. "Nell'ultimo test di Valencia abbiamo provato una nuova configurazione di motore e mi è piaciuta subito. Avremo più trazione e saremo capaci di fare meglio con la moto. Ci sono ancora un sacco di cose da provare prima dell'esordio, ma siamo fiduciosi".

"Ovviamente sarà Valentino l'uomo da battere, visto che ha vinto gli ultimi due campionati, ma senza dimenticare Jorge Lorenzo. Entrambi sono forti. A volte Valentino può essere molto veloce nel fine settimana e faticare in gara, altre volte è il contrario. Jorge è più semplice da capire: quando le cose vanno male durante il fine difficilmente in gara migliorano".

Infine un pensiero anche per Suppo, recentemente passato alla Honda. "Livio è un amico e rimarrà tale a prescindere da quali colori difenda. Alessandro e Vito faranno un grande lavoro e faremo grandi passi in avanti, ne sono sicuro".

Tags:
MotoGP, 2010, Casey Stoner, Ducati Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›