Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Barberá ha voglia di iniziare

Barberá ha voglia di iniziare

Il pilota originario di Valencia ha trascorso l'inverno preparandosi fisicamente e ora è pronto per i primi test di Sepang.

Héctor Barberá è in attesa del primo test MotoGP programmato per i primi giorni di febbraio sul circuito di Sepang. Lo spagnolo è stato raggiunto dai microfoni di motogp.com e si è mostrato tranquillo e sereno, sensazioni che già aveva dimostrato lo scorso novembre sui tracciati di Valencia e Jerez, quando aveva iniziato ufficialmente la propria avventura con la Ducati Desmosedici.

Il pilota 23enne arriverà in Malesia fisicamente più preparato, frutto di un intenso programma di lavoro, mirato soprattutto all'aumento della forza sulle braccia. Il rappresentante del team Aspar potrà contare anche su un maggior dominio della lingua inglese, fondamentale per una totale integrazione nella classe regina.

”Sì, ho fatto un corso di inglese insieme a Nico (Terol) e con l'aiuto del giornalista George Tidmarch. Il fatto di parlare esclusivamente in inglese si apprende parecchio, anche se sono ancora lontano dalla perfezione,” ha spiegato il pilota di Dos Aguas.

Sulla preparazione fisica Barberá ha aggiunto: “Dopo gli ultimi allenamenti del 2009 (a Jerez) abbiamo notato che era necessario lavorare sulle braccia ed è su questo che mi sono concentrato. Ho fatto anche trial, motocross e bicicletta”.

Per quanto desideroso di tornare in sella ad una 800cc, Barberá ha dichiarato che Sepang ( 3- 5 febbraio) sarà solo la prima tappa di un lungo periodo di prova:

“Sarà il primo vero test con il mio team, e con tutte le cose al proprio posto. Insieme ai tecnici inizieremo a sviluppare la moto e ha fissare un motodo di lavoro. Sarà presto per trarre conclusioni, si può rompere la moto il primo giorno e questo cambierebbe totalmente le cose, o può semplicemente piovere...Ad ogni modo abbiamo grande voglia di iniziare con tutti i piloti in pista”.

Come unico pilota del team Aspar Ducati, Barberá comanderà il progetto che ha permesso al manager di fare il proprio ingresso nella classe regina. Una missione che il motociclista spagnolo si assume senza accusare troppe pressioni:

“Negli ultimi due anni sono stato il pilota di punta del mio team e credo di aver appreso ad essere un leader. Non è ne una pressione ne una responsabilità, è semplicemente un orgoglio. Sono molto motivato. Il team non mi mette pressione, ma al contrario mi trasmette energia e forza, per questo tutto è molto più semplice”.

Tags:
MotoGP, 2010, Hector Barbera, Paginas Amarillas Aspar

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›