Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Dovizioso carico in vista di Sepang

Dovizioso carico in vista di Sepang

Dopo la lunga pausa invernale, l'italiano della Repsol Honda è pronto per la visita malese con obiettivi chiari sui test e sulla stagione.

La stagione MotoGP 2010 inizierà ufficialmente la prossima settimana, quando le stelle della classe regina si ritroveranno in pista in Malesia per i primi test. Tra i protagonisti attesi c'è sicuramente Andrea Dovizioso che quest'anno affronterà la sua terza stagione nella massima categoria, la seconda come pilota HRC.

Le responsabilità sono inevitabili quando si corre per il team Repsol Honda, ma l'italiano è consapevole di dover migliorare i risultati della scorsa annata (nonostante la prima vittoria in carriera), chiusa in sesta posizione e lontano dai "top Four".

"Il 2009 per quel che mi riguarda è stato un anno con vari problemi e molto deludente, ma è comunque un'esperienza che mi fa crescere," ha detto Andrea. "Ora faremo un lavoro globale perché possa aggiungermi ai primi 4 piloti. Corro per HRC quindi tutto si può fare".

Entrando nei dettagli del test di Sepang, l'italiano ha aggiunto: "Sono pronto nel senso che ho molta voglia. Non vedo l'ora di andare in Malesia perché mi piace la pista e perché dobbiamo iniziare il lavoro con il nuovo materiale e sono davvero curioso. Sono consapevole che ci sarà parecchio da fare, ma sono molto carico. L'obiettivo è fare una stagione migliore rispetto a quella dello scorso anno e soprattutto avere più feeling con la moto".

"So già a quali novità andrò incontro a Sepang. Ora però è necessario mettere in pista queste novità, visto che prima non è stato possibile farlo. Ci sarà un'elettronica nuova, ma dovremo adattarla al mio stile di guida. Ci saranno evoluzioni del telaio e cercheremo anche il miglior setup, e anche se i giorni di test non saranno molti dovremo sfruttarli al meglio perché c'è molto da fare".

Dovizioso, ormai un veterano della classe regina, dovrà dividere la pista quest'anno con parecchi nuovi arrivati. Da Simoncelli a Bautista, senza dimenticare quel Ben Spies che nell'ultima gara stagionale lo relegò alla sesta piazza mondiale...

"Quest'anno il livello dei piloti è sicuramente più alto. Oltre ai quattro migliori ci saranno molti capaci di inserirsi. I rookie hanno talento, ma senza esperienza è difficile fare risultati importanti. Le MotoGP di oggi sono difficili da guidare, ma pensano che possano far bene un po' tutti, da Melandri che è tornato in Honda a Simoncelli, Bautista e Aoyama," ha commentato il pilota Repsol Honda.

Appena 23enne, Andrea Dovizioso è da poco diventato padre di Chiara, e sull'argomento ha aggiunto:"È una cosa molto bella e molto particolare. Sono felice in questo momento. Tra l'altro con i nuovi regolamenti ho avuto più tempo per stare a casa e vivere a pieno la mia bambina. Credo che questo potrà solo darmi più energia".

Proprio sui regolamenti, in particolare sulle possibili modifiche 2012, il numero 4 del team HRC ha concluso la sua intervista con motogp.com commentando, "Il regolamento non è ancora definitivo e andrà analizzato una volta che sia ufficiale. Io personalmente non sono contrario, sempre che questa modifica venga fatta per ridurre davvero i costi, altrimenti non ha senso cambiare. Ho già provato una mille quando correvo nelle classi minori, ma non ci ho mai gareggiato. Chi ha già corso con una moto di questa cilindrata avrà un piccolo vantaggio credo, ma non ci saranno grandi differenze".

Tags:
MotoGP, 2010, Andrea Dovizioso, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›