Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il volto italiano del team Tech3 Racing

Il volto italiano del team Tech3 Racing

Raffaele de Rosa e Daniele Romagnoli commentano i test appena chiusi di Montmeló ai microfoni di motogp.com.

Il Campionato del Mondo classe Moto2 inizia a prendere forma, soprattutto al termine dei primi test conclusisi venerdì scorso sul circuito di Montmeló, Barcelona. Senza Mattia Pasini e Niccoló Canepa (presenti domani nei test di Misano), tra gli italiani in pista le attenzioni "tricolori" hanno guardato spesso al box del team Tech3 Racing, nel quale quest'anno correrà il rookie 2009 della classe 250 Raffaele De Rosa.

Il napoletano è stato rallentato, come tutti, da due giornate complicate meteorologicamente, ma ha saputo trovare miglioramenti netti già nelle poche ore a disposizione tra la seconda e la terza giornata di prove. Il numero 35 ha chiuso con un miglior tempo di 1'50.5, lontano dal compagno di squadra Yuki Takahashi, ma in linea con gran parte dei rivali in pista.

"Di tre giorni ne abbiamo sfruttato solo la metà. È stato comunque molto utile nonostante due scivolate che mi hanno rallentato. Avevamo molte cose da provare, e abbiamo selezionato del materiale. La moto cresce e sono soddisfatto. In più c'è Guy Coulon che lavora sempre e ci porta sempre qualche novità," ha dichiarato l'italiano. "Abbiamo fatto qualche modifica al telaio e alla messa a punto, mentre per Valencia dobbiamo ancora decidere su cosa concentrare i nostri sforzi".

Sulla stessa lunghezza d'onda Daniele Romagnoli, capo tecnico di Raffaele de Rosa per il team Tech3 Racing, che ha aggiunto: "È stato un test positivo nonostante le condizioni meteo. Non abbiamo potuto provare tutto quello che volevamo, soprattutto a livello di messa a punto e alcune parti che avevamo portato qui, ma a parte questo, abbiamo fatto buoni progressi. Nella seconda giornata eravamo più concentrati sul set up, mentre nell'ultima abbiamo dato più spazio alla guida. Per Raffaele era la prima volta con una 4 tempi, ed era importante girare parecchio".

Entrano maggiormente nei dettagli, l'ex team manager di Jorge Lorenzo ha aggiunto: "La moto è nuova e molto diversa dalle 250. C'è da migliorare la parte anteriore che non da la necessaria fiducia per poter entrare veloci in curva. Accusiamo anche un po' di 'chattering' anche se stiamo risolvendo il problema".

"C'è da lavorare, ma i tempi di Yuki, per esempio, ci dicono che siamo competitivi come moto e forse dobbiamo solo sfruttare di più questo potenziale con Raffaele. Abbiamo moltissime idee per Valencia sia per componenti che per la messa a punto".

Interrogato sulle possibilità di titolo del proprio pilota, Romagnoli ha concluso commentando, "Troppo presto per dirlo. Dopo i tre test ufficiali ci saranno idee più chiare. Molti probabilmente avranno preparato i motori in una certa maniera per questo test, mentre noi non abbiamo dato importanza a questo elemento. Io mi auguro comunque che sia tra i protagonisti".

Tags:
Moto2, 2010, Raffaele de Rosa, Tech 3 Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›