Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Svelata la potenza dei motori Moto2

Svelata la potenza dei motori Moto2

Il direttore tecnico del campionato Mike Webb ha parlato ieri con motogp.com per commentare la prima giornata e definire alcune caratteristiche del motore Moto2, tra cui il numero di cavalli.

A seguito della consegna dei motori avvenuta sabato e della prima prova in pista di ieri è già stato tempo di un primo bilancio per la neonata classe del Campionato del Mondo MotoGP.

motogp.com ha incontrato il direttore tecnico del campionato Mike Webb per avere un quadro chiaro della prima giornata con tutti i piloti in pista...

"Ho parlato con qualcuno dei capi meccanici dei team dopo questa prima uscita in pista e tutti sono soddisfatti," ha dichiarato Webb. "I commenti principali vogliono che questi motori siano molto simili a propulsori specificamente preparati per un pilota".

"Questi motori sono nuovi, sono ancora un po' "duri" e le performance miglioreranno dopo un po' di rodaggio".

"Sono molto soddisfatto di come siano andate le cose oggi. Abbiamo avuto pochissimi problemi, qualche caduta, ma i tempi sono già davvero buoni. Nel primo giorno di test siamo già a meno di un secondo dal giro più veloce in gara 250 e le condizioni sono ancora leggermente fredde".

Entrando nel dettaglio, il responsabile inglese ha svelato la caratteristica tecnica su cui tanto si è speculato e che, fino ad ora, era stata considerata un'informazione riservata da Honda e Geo Technology: il numero dei cavalli.

"È un motore basato sul modello Honda CBR 600 con tre obiettivi: l'affidabilità in primis, le stesse performance per tutti, e la competività del propulore. I motori sono dotati approssimativamente di 140 cavalli e dalle performance di oggi possiamo già essere sicuri che sarà un gran campionato".

Tags:
Moto2, 2010

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›