Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Tripletta per Rossi a Sepang

Tripletta per Rossi a Sepang

L'italiano, dopo aver dominato le giornate di test del 4 e 5 febbraio, ritrova la prima posizione anche oggi seguito da Stoner e Dovizioso.

Valentino Rossi ritrova la vetta della classifica dei tempi tre settimane dopo i primi test ufficiali MotoGP in Malesia, dimostrando uno stato di forma fisica e mentale perfetto per poter attaccare il decimo titolo mondiale. Il pilota del Team Fiat Yamaha, che nelle precedenti giornate sul Ciruito Internazionale di Sepang aveva terminato con i tempi di 2'01.411 (4 febbraio) e 2'00.925 (5 febbraio), ha concluso oggi con il miglior tempo di 2'01.068. L'italiano si è concentrato nello sviluppo generale della moto, alla ricerca del miglior settaggio per il 2010, e lavorando anche sui nuovi calibri dei freni Brembo.

In seconda posizione troviamo Casey Stoner con la Ducati Marlboro. L'australiano, impegnato con la messa a punto per il nuovo motore e alle prese con un test con vari forcelloni, ha già migliorato il suo tempo più rapido della sessione di inizio febbraio di 101 millesimi di secondo (2'01.320) chiudendo in 2'01.219.

Decisamente positiva la prova per Andrea Dovizioso che nel test precedente non aveva fatto meglio di un 2'02.272 e che oggi ha iniziato trovando il terzo tempo globale con un 2'01.631. Come lui, il connazionale Loris Capirossi, quarto a 56 millesimi dal pilota Repsol Honda, è stato impegnato per tutta la giornata nel testare varie nuove componenti (codino, tubo di scappamento Akrapovic, telaio, sospensioni) tra cui il nuovo motore che dovrebbe assicurare maggiore durabilità.

Il duo del team Monster Yamaha Tech3 conferma le buone sensazioni dell'avvio di stagione con Ben Spies e Colin Edwards rispettivamente in 5ª e 6ª posizione, divisi tra loro da appena 54 millesimi. Qualche problema in più per il pilota veterano della scuderia francese che durante la mattinata è stato rallentato da un'incoveniente con l'elettronica (solo 5 giri prima della pausa pranzo).

Dani Pedrosa su Repsol Honda chiude settimo con un tempo di 2'02.036. Lo spagnolo è stato l'infelice protagonista di una caduta all'altezza della curva 9 senza conseguenze. Alle sue spalle completano la top ten Mika Kallio (Pramac Racing), Álvaro Bautista su Rizla Suzuki (caduta anche per lui alla curva 1)e Marco Melandri (San Carlo Honda Gresini). Lo spagnolo del "team azzurro" fa registrare il maggior miglioramento nella classifica dei tempi rispetto al test di inizio febbraio: per lui ben 1.196s guadagnati.

Ben tre Ducati si piazzano ai piedi della top ten, con Nicky Hayden (Malboro), Aleix Espargaró (Pramac) e Hector Barberá (Paginas Amarillas) rispettivamente in 11ª, 13ª e 14ª posizione. Per il pilota Marlboro ancora problemi al braccio destro recentemente operato per sindrome compartimentale mentre per Espargaró una caduta senza conseguenze alla curva 4.

Completano la classifica Hiroshi Aoyama 12º su Interwetten Honda MotoGP, Randy De Puniet su LCR Honda (15º) e Marco Simoncelli solo 16º. Per il francese è stata una giornata votata alla ricerca del giusto bilanciamento e al lavoro sul controllo di trazione, mentre per il rookie italiano, tra i pochissimi a non migliorare i propri tempi rispetto al test precedente, c'è stato il tempo per provare vari settaggi del telaio.

Test importanti anche per il fornitore unico di pneumatici della classe regina Bridgestone. La casa giapponese ha infatti messo a disposizione di tutti i piloti due nuovi tipi di gomme: una posteriore a mescola media, opzione più "soft" per le sessioni di qualifica già disponibile per il 2010 e un'anteriore per il 2011.

Ovviamente assente Jorge Lorenzo per infortunio, Yamaha ha provato anche con i due collaudatori Norihiko Fujiwara e Wataru Yoshikawa. Questa notte alle 2 ore italiana il via alla terza e ultima giornata di test sul circuito malese.

Per vedere tutti i risultati della giornata cliccaqui

Tags:
MotoGP, 2010

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›