Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il test entra nel vivo: è già sfida Stoner-Rossi

Il test entra nel vivo: è già sfida Stoner-Rossi

A Losail botta e risposta tra l'australiano e l'italiano. Si scalda l'ambiente nella fredda notte di Qatar con i primi dettagli di un test che diventa sempre più interessante

Si sono affrontati durante tutta la pre-stagione e anche nella giornata inaugurale dei test di Qatar non hanno fatto eccezione. Casey Stoner e Valentino Rossi, nelle prime due ore di prove, sono già in competizione per il tempo più rapido, con l'australiano in vantaggio alle 20.00 ora di Qatar.

Il numero 27 della Ducati Marlboro è sceso in pista con il setting trovato nell'ultimo test di Sepang, nonostante la differenza di temperatura della pista tra Malesia e Qatar potrebbe addirittura sfiorare i 30ºC. Tra i punti fondamentali di quest'ultima uscita ci sarà anche un controllo sull'elettronica e sulle configurazioni trovate nel secondo test malese. A livello di pneumatici il team sta utilizzando la stessa gomma della gara di Qatar dello scorso anno e proverà anche un posteriore soft, già provato a Sepang, ma non qui.

Con Rossi su Fiat Yamaha secondo, ottima entrata in scena di Randy de Puniet su LCR Honda che si piazza terzo a 3 decimi netti dal tempo di Stoner.

Quarto Capirossi con il team Suzuki impegnato sul lavoro con il nuovo motore e sulla ricerca di maggiore grip sul posteriore. Le modifiche al telaio in questo senso potrebbero aiutare entrambi i piloti della Rizla Suzuki, nonostante Bautista si per ora solo 12º.

Ben Spies (Monster Yamaha Tech3) si sta abituando poco a poco alla corsa in notturna, e ha programmato una simulazione di gara per domani. L'americano è quinto attualmente davanti a Jorge Lorenzo, tra i più presenti in pista, e Andrea Dovizioso (Repsol Honda). Con Marco Melandri ottavo, sono gli americani Colin Edwards (Monster Yamaha Tech3) e Nicky Hayden (Ducati Marlboro) a completare la top ten.

Dietro di loro i piloti del team Pramac Racing Mika Kallio (11º) e Aleix Espargaró (15º), che hanno iniziato a lavorare dal setting utilizzato durante la gara dello scorso anno, Dani Pedrosa (13º), ancora in difficoltà con la sua RC212V ufficiale, ed Hector Barberà, impegnato a conoscere meglio il circuito in sella alla Ducati Paginas Amarillas.

Chiudono il gruppo Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) e Hiroshi Aoyama (Interwetten Honda MotoGP) che sta cercando di risolvere i problemi che si sono materializzati a Sepang riguardo la fluidità della moto. Il giapponese proverà un nuovo forcellone e un nuovo setting.

Nel video in allegato troverai uno speciale sulla messa a punto delle moto per le condizioni di Qatar e le interviste con il Capo Meccanico di Marco Melandri Antonio Jimenez e il responsabile di Bridgestone Tohru Ubukata.

Tags:
MotoGP, 2010

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›