Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Stoner davanti a tutti nella due giorni di Qatar

Stoner davanti a tutti nella due giorni di Qatar

L'australiano ritrova fiducia e tempi nonostante una caduta e si domina sulla "sua" pista. Alle sue spalle Rossi e Dovizioso incalzano.

Doveva e poteva essere un'altra giornata tricolore a Losail Qatar e in un certo senso lo è stata. Non ha trionfato Valentino Rossi, grande favorito dopo aver dominato tutte le sessioni di test della pre-stagione 2010, ma lo ha fatto la Ducati Marlboro di Casey Stoner.

L'australiano, nonostante una caduta all'altezza della curva 2 (dove per altro sono caduti in parecchi), trova il miglior tempo della due giorni, chiudendo in 1’55.353. "Solo" secondo, ad appena 49 millesimi di distacco, Valentino Rossi che non è però riuscito a migliorare il crono di ieri (1'55.402) lasciando ancora una volta a Stoner il palcoscenico di Qatar.

Terzo tempo assoluto per una Honda ufficiale. Delusi coloro che si attendevano Dani Pedrosa, fuori dalla top10, è stato Andrea Dovizioso a tenere alto il nome di Repsol Honda grazie al tempo di 1’55.879, quasi un secondo più rapido di ieri.

Ben Spies su Monster Yamaha Tech3 conferma di essere uno dei grandi acquisti del team satellite della casa giapponese e di tutta la MotoGP con il 4º tempo globale e con l'ultimo tempo sotto la barriera 1'56. Niente male per un pilota che conosceva sì il circuito, ma che mai aveva corso in notturna.

Nicky Hayden su Ducati Marlboro e Loris Capirossi su Rizla Suzuki completano una top6 che continua a parlare molto italiano.

In settima posizione troviamo appaiati con lo stesso tempo Jorge Lorenzo e Randy De Puniet. Lo spagnolo della Fiat Yamaha è soddisfatto del recupero della mano infortunata, mentre il francese della LCR Honda non può che sorridere dopo i risultati decisamente più positivi rispetto agli ultimi test di Malesia.

Colin Edwards (Monster Yamaha Tech3) e Mika Kallio su Pramac Racing chiudono la top ten, nella quale non trova spazio nessun rookie (escluso Spies) insieme a Dani Pedrosa e Marco Melandri, protagonista di una caduta nel finale all'altezza della curva 13.

Si spengono le luci sul circuito di Losail e si riaccenderanno in meno di tre settimane per la prima sessione libera del Commercialbank Grand Prix of Qatar. Non perderti i contenuti dell'ultimo video con tutte le migliori immagini della seconda e conclusiva giornata di prove.

Tags:
MotoGP, 2010

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›