Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

In Qatar "sfida unica" per Bridgestone

In Qatar 'sfida unica' per Bridgestone

Una mescola media e una extra-dura a disposizione dei piloti della classe regina, con una novità anche nella distribuzione e scelta degli pneumatici.

Il Campionato è alle porte e il fornitore unico di pneumatici della classe MotoGP Bridgestone è già al lavoro perché tutto vada secondo i piani sul circuito Internazionale di Losail, Qatar. Un tracciato complesso, sia in termini di condizioni che in termini di struttura, come conferma il manager del dipartimento sviluppo gomme, Tohru Ubukata:

"Qatar è l'unica gara notturna dell'anno e nel deserto, caratteristiche che la rendono unica. Correre sotto i riflettori con una delle più basse temperature d'asfalto dell'anno (25ºC circa) e la sabbia che spesso finisce sul circuito, rendono l'asfalto scivoloso e molto abrasivo".

"Tutto questo complica la situazione delle gomme, in particolare nella parte destra, considerando che queste devono essere morbide abbastanza per fornire il grip adeguato a basse temperature, ma allo stesso tempo sufficientemente dure per resistere ai granelli di sabbia e fornire le prestazioni migliori in frenata," ha aggiunto il manager giapponese, prima di confermare la scelta delle mescole per questo primo appuntamento:

"Per questi motivi abbiamo scelto di portare a Losail gomme a mescola media ed extra dura per le slick anteriori. La mescola media darà un buon livello di grip in condizioni di freddo e con pista pulita, ma nel caso il tracciato si sporchi con la sabbia la mescola extra dura fornirà una buona durabilità".

Ci sarà anche una novità procedurale a partire dal primo GP 2010, con la scelta delle gomme anteriori che saranno posticipate al termine delle FP1... Hiroshi Yamada, manager Bridgestone Sport ha dichiarato: "Ogni pilota sceglierà ora il mix di gomme con cui affrontare il fine settimana al termine della prima sessione libera. Questo implicherà maggior lavoro per noi, ma d'altra parte aiuterà sicuramente i piloti a trovare maggior feeling con l'anteriore che preferiscono su questo e sugli altri tracciati".

Tags:
MotoGP, 2010, COMMERCIALBANK GRAND PRIX OF QATAR

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›