Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo: “Ho corso col cuore”

Lorenzo: “Ho corso col cuore”

Grande gara dello spagnolo in rimonta, come spesso in passato, che chiude secondo e regala la prima doppietta stagionale al team Fiat Yamaha

Non doveva essere il suo gran premio viste le sue condizioni fisiche e considerate le prestazioni di Stoner e Rossi in prova, ma Jorge Lorenzo ha dimostrato una volta più che mai di voler essere protagonista subito e di voler lottare per il titolo.

Costretto ad una gara di amministrazione dalla mano dolorante, il numero 99 del team Fiat Yamaha ha impressionato nell'ultima parte del Commercialbank Grand Prix of Qatar sia per il ritmo nei tempi, sia per i sorpassi messi a segno su Nicky Hayden prima e su Andrea Dovizioso poi.

“Oggi ho dovuto staccare il cervello e guidare con il cuore, e sono felice di questo secondo posto,” ha iniziato Lorenzo. “La mano mi faceva un po' male, ma il problema più grande è stato il posteriore che scivolava: all'inizio, con il serbatoio pieno, era molto difficile da controllare. Il mio piano era quello di prenderla con calma e di non rischiare troppo, ma dopo un po' l'adrenalina è montata e non ho potuto fare a meno di spingere. Ho dovuto guidare al massimo!”

“Appena il serbatoio si è svuotato un po' e la moto si è alleggerita è stato più facile e ho iniziato ad avvicinarmi, ma ero al limite fisico! Ho fatto alcuni buoni sorpassi e questo è un risultato fantastico per la nostra squadra, grazie anche alla vittoria di Valentino. Ora andiamo a Motegi, dove ho vinto l'anno scorso. Per allora sarò in migliori condizioni fisiche e pronto per essere ancora più forte”.

Wilco Zelemberg, team manager dello spagnolo nel team Fiat Yamaha, ha aggiunto: “Questo è un ottimo inizio di stagione e Jorge ha corso una gara molto intelligente. È stato paziente quando la moto era pesante, con il pieno di carburante, quando cioè non era il momento giusto per spingere, e un poco per volta è stato in grado di migliorare il suo ritmo e di chiudere il gap”.

“Ad un paio di giri dalla fine ha visto che era in vantaggio sugli avversari e ha potuto chiudere in seconda posizione. Finire ad un solo secondo alle spalle di Valentino dopo i problemi avuti nel pre-campionato è assolutamente impressionante e rappresenta un grande risultato per la nostra squadra”.

In Giappone, tra 15 giorni, Jorge Lorenzo potrebbe presentarsi al 100% della condizione fisica, su un circuito dove ha già vinto lo scorso anno.

Tags:
MotoGP, 2010, COMMERCIALBANK GRAND PRIX OF QATAR, Jorge Lorenzo, Fiat Yamaha Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›