Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi: “Adoro Jerez, ma c'è da lavorare”

Rossi: “Adoro Jerez, ma c'è da lavorare”

Infortunio a parte, c'è da recuperare terreno sui rivali in alcuni aspetti e Rossi lo sa bene a poche ore dall'inizio del Gran Premio bwin de España.

Valentino Rossi ha già iniziato come meglio non avrebbe potuto il mondiale 2010 e ora tutti gli occhi sono puntati su Jerez e sulle sue condizioni fisiche nel Gran Premio bwin de España. Qui Rossi ha già vinto 8 volte, inclusa la "w" della passata annata e l'idea è quella di continuare sulla retta via verso l'ennesimo titolo mondiale.

Il Giappone, rimandato al tre ottobre, potrebbe tornare ad essere la scena di un trionfo che vale una stagione, ma ora è troppo presto per pensarci. Fondamentale sarà presentarsi nella seconda tappa con la solita voglia di vincere e di fare bene..."Siamo consapevoli di avere ancora problemi in qualche area rispetto ai nostri rivali quindi, ci sarà da lavorare," ha dichiarato il numero 46 del team Fiat Yamaha, prima di menzionare l'infortunio occorso durante una sessione di motocross.

“Ovviamente è stato un peccato non andare in Giappone, la gara casalinga per Yamaha, ma ci andremo in ottobre e a me non è andata così male poter sfruttare una settimana in più di riposo. Non mi sono fatto molto male con la moto da cross, ma la mia spalla era abbastanza dolorante, quindi più tempo di riposo non può che farmi bene. In realtà non so quanto l'infortunio mi limiterà durante il fine settimana, ma mi auguro non troppo”.

Infine l'obiettivo, chiaro: “Adoro correre a Jerez, l'atmosfera è incredibile e ho tifosi super in Spagna. Lo scorso anno ho vinto alla grande e spero in un'altra bella sfida quest'anno". Rivali avvisati.

Tags:
MotoGP, 2010, GRAN PREMIO bwin DE ESPAÑA, Valentino Rossi, Fiat Yamaha Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›