Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Nuovo test per Inmotec a Jerez

Nuovo test per Inmotec a Jerez

La costruttrice navarra ha fatto un nuovo passo verso il debutto ufficiale con una prova sul tracciato andaluso. Soddisfatti il pilota Silva e e Garria, responsabile del progetto.

Un nuovo test a Jerez de la Frontera ha permesso a Inmotec di portare avanti il proprio progetto di sviluppo per la MotoGP. La costruttrice navarra è scesa in pista con due prototipi GPI10, coadiuvata dal pilota spagnolo Iván Silva, con l'obiettivo di provare due motori con configurazioni differenti (evoluzioni della prima versione), un nuovo telaio e un nuovo forcellone.

I feedback di Silva sono stati decisamente positivi con lo spagnolo che ha definito la moto "Molto facile da guidare e con un motore potente". Il collaudatore ha poi aggiunto: "Ho avuto la fortuna di guidare la Ducati MotoGP, e per questo posso permettermi di dire che la base della Inmotec è molto buona. Logicamente quando disponi di più potenza e provi nuovo materiale sorgoni nuovi problemi che dobbiamo risolvere, ma le sensazioni sono più che positive".

Al termine del test, il responsabile principale del progetto Inmotec, Oskar Gorría, ha commentato, "Giornate come queste dimostrano che stiamo portando avanti un progetto di grande competitività tecnica. In particolare oggi ci siamo confrontati con una gran quantità di novità: è una cosa logica e l'importante è sapere cosa dobbiamo cambiare, quali sono le soluzioni e la direzione da seguire".

Con riferimento alla data del probabile debutto della Inmotec in un GP del Campionato del Mondo, Gorria ha preferito rimanere cauto e non confermare il 4 di luglio: “Le condizioni climatiche ci hanno obbligato a sospendere alcuni test importanti, per cui preferiamo continuare a lavorare, fare una prova ogni 15 giorni, e quando saremo pronti tecnicamente parteciperemo ad una gara. In nessun caso saremo precipitosi".

Tags:
MotoGP, 2010

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›