Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Moto2, terzo atto a Le Mans

Moto2, terzo atto a Le Mans

Appuntamento transalpino per la nuova classe intermedia che si presenta con Shoya Tomizawa leader del mondiale.

La nuova classe intermedia prende forma poco a poco e Le Mans sarà sicuramente un altro grande palcoscenico per trovare conferme e novità in Moto2. Tra le conferme sono attesi il leader del mondiale Shoya Tomizawa (Tecnomag CIP-Moto2), unico pilota sempre presente sul podio fino ad ora, e Toni Elias (Gresini Racing Moto2) vincitore a Jerez de la Frontera e secondo in classifica generale grazie anche al quarto posto in Qatar.

Il giapponese e lo spagnolo sono divisi in classifica da soli 7 punti e se per il primo Le Mans non è certo una pista di grandi ricordi con il ritiro del 2009 (unica apparizione del giovanissimo numero 48), per il secondo sono ben 3 i podi in carriera, con una vittoria nel 2003 come miglior risultato.

Thomas Luthi (Interwetten Moriwaki Moto2) con due vittorie su questo tracciato a referto e dopo il ritorno al podio nell'ultimo appuntamento andaluso del mondiale non può essere scartato dalla lotta per la vittoria. Lo svizzero, attualmente terzo nel mondiale sarà uno dei protagonisti almeno quanto il pilota di casa Jules Cluzel (Forward Racing).

Il francese, quarto in generale e già sul podio in Qatar, non vanta una gran tradizione tra le curve "amiche" di Le Mans. Nelle prime tre apparizioni qui è sempre caduto (2005/6/7), mentre nelle nelle due ultime edizioni non è nemmeno sceso in pista a causa di problemi fisici (2008) e di una caduta nelle qualifiche (2009).

Con Alex Debon (Aeroport de Castellò FTR) quinto, la prima piazza tricolore è quella di Simone Corsi con il Team JiR Moto2. L'italiano è sicuramente la notizia più positiva per i nostri colori, insieme all'ottava posizione in classifica di Roberto Rolfo con il team Italtrans STR.

Tra le novità di questo GP, la wildcard belga Xavier Simeon (Belgian Holiday Gym Franchises) con telaio Moriwaki e la presenza di Julian Simon e Mike di Meglio (Mapfre Aspar) con moto Suter dopo la decisione della scorsa settimana di passare alla marca svizzera.

Tags:
Moto2, 2010, MONSTER ENERGY GRAND PRIX DE FRANCE

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›