Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Stoner per recuperare, Hayden per confermarsi

Stoner per recuperare, Hayden per confermarsi

Il Monster Energy Grand Prix of France apre una fase intensa del Campionato del Mondo MotoGP con sette GP in poco più di due mesi. Stoner e Hayden sono pronti.

Il Ducati Marlboro Team, che ha dimostrato di poter essere competitivo su piste molto diverse tra loro, vuole sfruttare al meglio il potenziale a disposizione nel Monster Energy Grand Prix of France per recuperare terreno in classifica con Casey Stoner e per migliorare ulteriormente il buon livello raggiunto con Nicky Hayden.

Le Mans, un tipico tracciato “stop and go”, in passato si è dimostrato impegnativo per la Ducati, che tuttavia ha ottenuto il podio con l’australiano nel 2007 e con Capirossi nel 2006. Le nuove specifiche tecniche della GP10, inoltre, rendono il Ducati Marlboro Team fiducioso di poter essere competitivo anche su questa pista dalle caratteristiche particolari.

Quarto in classifica e alla ricerca del primo podio in carriera sul tracciato transalpino, Nicky Hayden è convinto di poter fare bene quest'anno...“Probabilmente Le Mans per me è la pista più dura in calendario perché, in tutta la mia carriera, credo che sia l’unica in cui non sono mai salito sul podio e non sono mai partito dalla prima fila. Sarà interessante anche per questo".

"Come ho già detto altre volte, abbiamo cominciato bene la stagione, siamo reduci da due buone gare, ma dobbiamo tenere i piedi per terra e continuare a lavorare perché l’obiettivo è rimanere costantemente su un buon livello e provare a colmare il piccolo gap che abbiamo ancora. Quel paio di decimi da levare sono sicuramente i più duri, ma mi sento a mio agio con la moto e con la squadra, mi sto divertendo e mi sento fiducioso per quanto riguarda il resto della stagione”.

Non facile nemmeno la missione di Casey Stoner, già staccato di 34 punti dalla vetta della classifica mondiale e in arrivo su un circuito non troppo adatto alle sue caratteristiche. “La moto dovrà essere molto efficiente in frenata e nello stesso tempo agile e veloce in uscita di curva, soprattutto nei punti più lenti," ha detto l'australiano.

"In passato siamo riusciti ad essere abbastanza veloci, abbiamo lottato con i primi, ma alla fine non abbiamo ottenuto i risultati che avremmo voluto. Quest’anno penso che ci possiamo aspettare qualcosa di più rispetto alle ultime due stagioni e daremo il massimo per riuscirci”.

Tags:
MotoGP, 2010, MONSTER ENERGY GRAND PRIX DE FRANCE, Nicky Hayden, Casey Stoner, Ducati Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›