Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Come cambia la classe regina con la nuova regola sui motori

Come cambia la classe regina con la nuova regola sui motori

Filippo Preziosi (Ducati Marlboro) e Shinichi Sahara (Rizla Suzuki MotoGP) intervistati da motogp.com su questo nuovo aspetto tecnico della stagione 2010.

Le nuove norme sui motori nella classe regina, che restringe a sei le unità utilizzabili per ogni piloti in tutta la stagione, ha obbligato i team MotoGP a riorganizzare i propri piani e la gestione del lavoro per il 2010. Le scuderie hanno lavorato duramente per assicurarsi l'affidabilità dei propri motori e non infrangere così la nuova regola.

"Abbiamo lavorato in differenti aspetti e continuiamo a farlo, con l'obiettivo di trovare la massima affidabilità senza perdere potenza," ha spiegato Filippo Preziosi, direttore generale Ducati Corse, nel video in allegato. "Ci sono molte componenti che hanno dovuto essere modificate per la nuova norma. La cosa migliore è utilizzare un motore con più chilometri durante le sessioni di prova e uno nuovo per la gara e le qualifiche”.

Shinichi Sahara, Direttore del progetto Rizla Suzuki MotoGP, ha aggiunto:

"Il maggior problema riguarda gli aspetti elettrici, come il controllo di trazione e la mappatura del motore. Abbiamo un sistema per fermare il motore quando c'è una caduta, per evitare che il motore continui a girare mentre la moto è nel suolo," rivela il tecnico giapponese. "Usiamo lo stesso motore in allenamento e in gara, ma preferiremmo utilizzare il meno possibile i motori in questo momento".

Le interviste di Preziosi e Sáhara sono disponibili integralmente nel video in allegato.

Tags:
MotoGP, 2010, MONSTER ENERGY GRAND PRIX DE FRANCE, Rizla Suzuki MotoGP, Ducati Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›