Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gran Premio d'Italia TIM: la conferenza stampa

Gran Premio d'Italia TIM: la conferenza stampa

Jorge Lorenzo, Valentino Rossi, Andrea Dovizioso, Nicky Hayden e Marco Simoncelli i protagonisti del primo appuntamento del fine settimana di gran premio con le stelle MotoGP. Le prove domani alle 13.55.

Si apre ufficialmente il fine settimana del Gran Premio d'Italia TIM, con la consueta conferenza stampa del giovedì. Folta la presenza italiana sul palco del media centre del circuito del Mugello, con Valentino Rossi, Andrea Dovizioso e Marco Simoncelli ad affiancare Nicky Hayden e il leader del mondiale Jorge Lorenzo.

Grande solidità tanto in pista quanto fuori per lo spagnolo del team Fiat Yamaha, apparso a proprio agio nel mezzo dei suoi rivali con 70 punti e l'obiettivo di correre per divertirsi, come ha egli stesso dichiarato: "Non sento alcuna pressione per questa gara o per il campionato, è solo un GP in più per divertirsi, manca ancora troppo per poter parlare di Campionato, più di 300 punti credo".

Se per il primo della classe non vi è nessuna pressione, per Valentino Rossi c'è e si sente, ma si tratta di qualcosa di diverso... "È sempre una grande emozione venire qui anche se sono passate tante stagioni. Credo sia una delle piste più belle e con un sacco di italiani. Grande pressione, ma positiva," ha detto il Campione del Mondo in carica prima di aggiungere un commento sulle proprie condizioni fisiche.

"La spalla era già stabile dopo Jerez, ma da lì in poi il recupero totale è andato a rilento. Appena sveglio sento ancora molto dolore per almeno un'ora, e in moto mi da qualche problema".

Con Casey Stoner in forte difficoltà in quest'inizio di stagione, a difendere i colori del team Ducati Marlboro in conferenza stampa c'era l'americano Nicky Hayden. "Abbiamo iniziato bene l'annata, ma l'obiettivo è migliorare il quarto posto! Il podio non è lontano e stiamo lavorando per raggiungerlo".

Infine la parola al rookie Marco Simoncelli, qui già vincitore nella classe 250 (2008): "Il passaggio da 125 a 250 non era stato facile per me e quello alla MotoGP non ha fatto eccezione. I test invernali sono stati duri, ma continuiamo a fare meglio e i risultati fin'ora non sono stati malvagi. Speriamo di migliorare ancora!"

Domani si passerà dalle parole ai fatti con le prime libere programmate per le 13,55, ora italiana, ovviamente.

Tags:
MotoGP, 2010, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›