Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo imprendibile, Rossi si infortuna

Lorenzo imprendibile, Rossi si infortuna

Ottima prova dello spagnolo, oscurata dalla forte caduta del Campione del Mondo nel finire della sessione. L'italiano non correrà il Gran Premio d'Italia TIM.

Nella seconda sessione libera del Gran Premio d'Italia TIM ben quattro piloti corrono sotto il record della pista con Jorge Lorenzo, Andrea Dovizioso, Dani Pedrosa e Valentino Rossi davanti a tutti. Lo spagnolo della Fiat Yamaha dimostra velocità e ritmo di gara già da vittoria, mentre inseguono i piloti del team Repsol Honda a 338 millesimi e 419 millesimi rispettivamente.

Tutti gli occhi sono però puntati sulle condizioni fisiche di Valentino Rossi, caduto a 15 minuti dal termine della sessione. Il Campione del Mondo, terzo nella classifica dei tempi, perde il controllo della M1 all'altezza dell'ultima curva del tracciato italiano, finendo nella ghiaia della via di fuga. Immediato il trasporto alla clinica mobile per gli accertamenti del caso. Per lui frattura della tibia e perone della gamba destra confermata e sicura defezione nella gara di domani.

Randy De Puniet con la LCR Honda e Casey Stoner su Ducati Marlboro completano le prime sei piazze. Se per il francese si tratta di un'altra grande prestazione in vista di una qualifica nella quale punta apertamente alla seconda fila, per l'australiano è un altro risultato mediocre. Alle loro spalle Colin Edwards con la Monster Yamaha Tech3.

Il dottor Macchiagodena della clinica mobile ha aggiunto che si tratta di una frattura esposta e che Rossi verrà sottoposto ora a raggi X per un ulteriore controllo. Possibili da uno a due mesi di stop per l'italiano.

Tags:
MotoGP, 2010, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, FP2

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›