Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Capirossi deluso, Bautista a punti

Capirossi deluso, Bautista a punti

Ancora una gara poco soddisfacente per il team Rizla Suzuki alle prese con problemi fisici per lo spagnolo, e tecnici per il veterano italiano.

I due piloti hanno chiuso rispettivamente in decima e quattordicesima posizione dopo una gara molto difficile per entrambi, ma per motivi diversi. Capirossi ha avuto problemi all’avantreno della sua Suzuki GSV-R e non è riuscito a spingere abbastanza per riprendere il gruppetto di piloti che aveva davanti. Chiudere il suo Gran Premio di casa in decima posizione è stata una delusione per lui, ma è stato contento di aver portato a termine la gara dopo le ultime due cadute.

L’avversario di Bautista è stato invece il dolore causato dal suo recente infortunio, come è successo ad altri piloti in pista. Gli sforzi nel guidare una moto MotoGP in condizioni di gara sono stati enormi per lui, ma lo spagnolo è riuscito a vedere la bandiera a scacchi e a regalare al team Rizla Suzuki la prima gara della stagione con entrambi i piloti a punti.

Loris Capirossi - 10º

La gara è stata meno disastrosa delle ultime due che non sono riuscito a finire, ma sono molto arrabbiato perché non siamo proprio riusciti a trovare la soluzione migliore. Oggi siamo partiti in gara con un assetto provato nel warm-up ma non avevo feeling con l’anteriore e avevo la sensazione che andasse via ogni volta che cambiavo direzione. Ho rischiato di cadere un paio di volte e ho dovuto rallentare un po’ per evitarlo, non voglio gareggiare in questo modo! L’intero team lavora davvero moltissimo per trovare l’assetto giusto, ma sfortunatamente non riusciamo a trovare quello che stiamo cercando. Il motore è migliorato molto dall’anno scorso, ma c’è qualcosa nel telaio o nell’assetto che non funziona, per cui dobbiamo individuare velocemente cos’è e sistemarlo.

Álvaro Bautista - 14º

Ho il braccio sinistro distrutto, ma siamo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo di oggi: finire la gara. È una piccola vittoria per noi. Nei primi giri ho cercato di guidare e cambiare direzione velocemente, ma sentivo un dolore fortissimo per cui non sono riuscito a rimanere con gli altri piloti in pista. Ho cercato di tenere un buon ritmo che fossi in grado di sostenere per chiudere la gara. Verso la fine, il feeling era buono; sentivo dolore ovunque, ma sono riuscito lo stesso a passare la bandiera a scacchi e ad accumulare più esperienza in pista in MotoGP. Ora cercherò di fare il massimo per riprendermi completamente per il prossimo GP, è il Gran Premio di casa del Team e voglio fare bene!

Comunicato Stampa Rizla Suzuki

Tags:
MotoGP, 2010, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, Alvaro Bautista, Loris Capirossi, Rizla Suzuki MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›