Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

AirAsia British Grand Prix: la conferenza stampa

AirAsia British Grand Prix: la conferenza stampa

Si alza il sipario su Silverstone e sul quinto appuntamento stagionale con la conferenza stampa tradizionale del giovedì.

Tempo di presa di contatto con il circuito di Silverstone per i piloti della classe regina e oggi, giovedì 17 giugno, Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa, Casey Stoner e Marco Melandri, con l'aggiunta del team manager Suzuki Paul Denning, hanno cominciato dalla sala delle conferenze nella nuova sede britannica del Campionato del Mondo MotoGP.

Una conferenza stampa decisamente atipica con l'assenza dopo parecchio tempo di Valentino Rossi, rimasto in Italia per continuare il recupero dopo l'incidente del Mugello, mentre Jorge Lorenzo, suo compagno di squadra del team Fiat Yamaha, si accomodato al centro dei microfoni, affiancato dai due piloti probabilmente più pericolosi nella lotta verso il titolo: Dani Pedrosa e Casey Stoner.

Lo spagnolo, leader del mondiale con 90 punti, ha dichiarato sul nuovo circuito: "Con lo scooter sembra un circuito lunghissimo. Mi ricorda un po' Cina o Turchia, dove l'asfalto è differente in varie parti e dove è tutto nuovo e modificato".

Ultimo vincitore con la splendida cavalcata del Mugello, il pilota del team Repsol Honda Dani Pedrosa ha commentato: "Ci sono curve rapide, molti rettilinei e altri punti lenti. La potenza sarà fondamentale. La prima cosa da accertare sarà la relazione del cambio, per poi lavorare su sospensioni per le curve veloci e le chicane. Per capire che marce siano migliori per le curve abbiamo provato a trovare similitudini con altre curve conosciute".

Seppur autore di un pessimo inizio di stagione, Stoner rimane uno dei favoriti per questo fine settimana. "L'ultima volta che sono venuto qui è stato nove anni fa e non ricordo nulla di questo circuito. In più quella volta pioveva e non avevo alcuna fiducia nel correre con quelle condizioni. Speriamo che domenica le cose vadano diversamente," ha detto l'australiano ancora senza podi nel 2010.

Quasi di casa da queste parti, Marco Melandri sta dimostrando con la sua Honda Satellite San Carlo Gresini di poter fare bene e a Silverstone proverà a migliorare il 5º posto del Mugello.

"Dobbiamo lavorare molto per recuperare sui primi e per trovare maggior feeling con l'anteriore. I risultati non sono da buttare, ma dobbiamo crescere e continuare a fare meglio".

Tags:
MotoGP, 2010, AIRASIA BRITISH GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›