Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gomme posteriori asimmetriche per Silverstone

Gomme posteriori asimmetriche per Silverstone

Bridgestone prepara il fine settimana in arrivo per la classe regina grazie all'esperienza di questo circuito con la F1.

Il ritorno a Silverstone 24 anni dopo l'ultima gara corsa nel 1986 e le modifiche apportate al circuito inglese saranno certamente uno stimolo importante non solo per team e piloti, ma anche per il fornitore ufficiale di pneumatici Bridgestone, che vanta comunque una certa esperienza su questo tracciato.

“Credo che anche se Silverstone è stato modificato rispetto all’anno scorso abbiamo una buona esperienza derivante dalle nostre attività in F1 e possiamo utilizzare questi dati per valutare la severità del tracciato per le nostre gomme,"ha dichiarato Tohru Ubukata, Responsabile Sviluppo delle gomme Bridgestone Motorsport.

"Tutto questo ci ha aiutato nella scelta degli pneumatici da assegnare ai vari team. Inoltre i nostri ingegneri hanno controllato l’asfalto al termine della costruzione del nuovo circuito per verificare i dati che avevamo a disposizione".

La casa giapponese ha selezionato per l’anteriore e per il posteriore la tipologia di pneumatico a mescola media e dura. La scelta è derivata inanzitutto dalla nuova configurazione del tracciato, dalle velocità che si raggiungeranno, dalla superficie abrasiva dell'asfalto, dalle temperature e dalle condizioni atmosferiche che si prevedono per il fine settimana.

Il nuovo tracciato presenta otto curve a sinistra e dieci curve a destra e proprio per questo motivo la parte destra del pneumatico è maggiormente sollecitata: da qui la scelta di uno pneumatico asimmetrico slick per il posteriore.

"Silverstone è un tracciato veloce che comporta elevati carichi laterali per gli pneumatici, specialmente nei tratti che comprendono le curve Maggotts e Becketts, in aggiunta ai settori caratterizzati da pesanti frenate come la curva Stowe, che richiede un’elevata sollecitazione della sezione centrale della gomma anteriore".

"Si tratta della prima volta che la MotoGP correrà su questo tracciato dal 1986, ma, sulla base dei dati raccolti sulle caratteristiche dell’asfalto, sulla configurazione del nuovo tracciato e sull’esperienza maturata nella F1, sono fiducioso della scelta delle tipologie di pneumatici per questo appuntamento".

Tags:
MotoGP, 2010, AIRASIA BRITISH GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›