Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Stoner limitato da problemi di "arm pump"

Stoner limitato da problemi di 'arm pump'

Il primo podio della stagione e subito una piccola tegola per l'australiano con problemi di sindrome compartimentale.

Oggi in Olanda Casey Stoner ha conquistato il suo primo podio stagionale, al termine di una gara dal ritmo veloce che solo in tre, Lorenzo, il vincitore, Pedrosa, secondo, e il pilota del Ducati Team, sono stati capaci di mantenere fino quasi alla fine, quando il gruppetto dei tre si è progressivamente sgranato".

L'australiano ha però accusato problemi fisici che non gli hanno permesso di correre al meglio da metà gara in poi come ha spiegato nelle dichiarazioni post GP.

Casey Stoner - 3º

“È la prima gara in cui siamo riusciti ad ottenere un risultato discreto. Non dovrebbe essere solo il nostro primo podio quest’anno ma è andata così. È una sensazione piacevole finire la gara, e non solo le qualifiche, al “Parc Fermè”. Il team ha fatto un lavoro fantastico, specialmente negli ultimi due week-end quando siamo riusciti a trovare un ottimo set-up per la gara, in grado di farci lottare per il podio se non addirittura per la vittoria. Sfortunatamente a Silverstone la partenza è stata quella che è stata mentre qui sono stato io, più che la moto, a non essere a posto: verso metà gara ho cominciato a soffrire di “arm pump” alle braccia, lo stesso problema che avevo avuto a Silverstone e che probabilmente non ho avuto tempo di recuperare pienamente data la vicinanza tra i due GP. È un inconveniente che adesso vedremo come affrontare ma che penso sia superabile. In ogni caso questa è stata una giornata positiva, ringrazio ancora la squadra per l’ottimo lavoro che ha fatto”

Vittoriano Guareschi - Team Manager

“Ci serviva questo podio, ci sfuggiva da un po’ e sono contento che oggi sia arrivato. La squadra ha lavorato molto bene, trovando un buon set up per la gara e sistemando il problema alla frizione che aveva penalizzato Casey una settimana fa. Casey ha girato molto forte, ha fatto otto giri in ’34, e penso che se non avesse avuto il problema all’avambraccio avrebbe potuto attaccare Dani. In ogni caso ha fatto una bella gara”.

Comunicato Stampa Ducati Team

Tags:
MotoGP, 2010, TIM TT ASSEN, Casey Stoner, Ducati Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›