Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Suzuki guarda avanti

Suzuki guarda avanti

Ennesima gara da mettersi alle spalle per Capirossi e Bautista che si augurano di migliorare le proprie prestazioni già a Montmeló

Il team Rizla Suzuki MotoGP pensa già al Gran Premio della Catalogna che si terrà il prossimo week end a Barcellona, dopo una gara difficile ad Assen che ha lasciato al team moto lavoro da fare. Loris Capirossi e Álvaro Bautista hanno chiuso rispettivamente in tredicesima e quattordicesima posizione, ben sotto il risultato che si aspettavano dal circuito olandese.

Capirossi in sella alla sua Suzuki GSV-R ha continuato ad avere i problemi avuti a Silverstone lo scorso week end, nonostante le temperature più alte. Dopo la gara si è messo subito al lavoro insieme al team per valutare i dati raccolti e capire quali modifiche apportare alla moto per renderla più competitiva nella gara della Catalogna che si disputerà fra una sola settimana.

Bautista ha fatto del suo meglio sull’impegnativo circuito olandese, nonostante il dolore alla spalla. Ha iniziato male la gara e non è riuscito a spingere abbastanza per rimanere con il resto del gruppo. Ha corso in solitudine, completando con fatica i 26 giri e portando la moto fino alla bandiera a scacchi.

Loris Capirossi - 13º

Dopo questo week end non so proprio cosa dire – quando provo ad andare più veloce di come sono andato oggi ho la sensazione di cadere e quando cerco di fare una gara chiudo quasi ultimo. Ce la stiamo mettendo davvero tutta, per questo sono molto arrabbiato e insoddisfatto, perché tutto il team sta dando il massimo, continuiamo ad apportare modifiche per trovare la soluzione migliore e non riusciamo proprio a trovarla. Oggi in partenza non avevo proprio feeling con la moto, ho avuto bisogno di tre o quattro giri per avere un riscontro dalle gomme, ma era già troppo tardi. Chiudere la gara undicesimo o tredicesimo è lo stesso, non è abbastanza, dobbiamo cambiare molti aspetti per il prossimo week end se vogliamo essere più competitivi.

Álvaro Bautista - 14º

È stata una gara pessima per un paio di ragioni. Ieri nelle qualifiche ci sembrava di aver fatto dei passi in avanti, ma stamattina mi sono svegliato con il braccio molto dolorante. Forse ieri mi sono sforzato troppo, per questo oggi il braccio faceva male. Non è un buon modo per affrontare una gara, ma ho cercato di rimanere concentrato. Sin dal primo giro però ho avuto difficoltà a guidare la moto, perché ho avuto di nuovo la sensazione che le gomme non fossero abbastanza a temperatura, per cui ho cercato di spingere di più e di trovare il ritmo come nelle prove, ma la moto si muoveva molto di più che nelle prove – non so perché. In gara ho avuto molti problemi, ho cercato di fare del mio meglio. Spero che la situazione migliori la prossima gara perché è il mio GP di casa. Ho una settimana per recuperare un po’ le forze, speriamo di ottenere un risultato migliore a Barcellona!

Comunicato Stampa Rizla Suzuki

Tags:
MotoGP, 2010, TIM TT ASSEN, Loris Capirossi, Alvaro Bautista, Rizla Suzuki MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›