Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi subito competitivo, Lorenzo insegue

Rossi subito competitivo, Lorenzo insegue

I piloti del Team Fiat Yamaha, nonostante una velocità di punta tra le più basse della categoria, dominano le FP1 italiane.

I due piloti Fiat Yamaha sottolineano ancora una volta il loro dominio in questo inizio di stagione trovando la prima e la seconda piazza nelle prove libere del venerdì del Gran Premio d'Italia TIM. Per Rossi una sessione incoraggiante considerando il tempo, unico al di sotto dell'1'50, e la condizione fisica, in decisa ripresa.

"Sono estremamente felice di essere tornato qui e di aver fatto questa prova libera. Abbiamo lavorato bene, provando una sacco di setting differenti come anche le mescole morbide e dure di Bridgestone con cui siamo abbastanza veloci," ha iniziato l'italiano.

"Sento ancora dolore nella spalla, ma in pista non mi ha dato fastidio come a Le Mans. Ovviamente non sappiamo quanto potrà influire in gara e nel fine settimana, ma per il momento sono fiducioso. La cosa importante è lavorare al 100% per trovare la messa a punto perfetta e assicurarsi di essere il più veloce possibile domenica".

Per Lorenzo, leader del mondiale, il Mugello potrebbe essere un tracciato difficile per difendersi dagli attacchi di Rossi...La seconda posizione di oggi sembra infatti soddisfarlo..."Sono contento per questa sessione. È sempre difficile essere veloci qui, perché hai bisogno di molti giri per capire la pista in tutte le sue caratteristiche, ma col passare dei minuti sono migliorato parecchio".

"Ora devo provare alcune componenti nuove, ma la cosa importante sarà partire dalla prima fila domenica. Il caldo complica le cose, ma sono preparato e ho già un buon ritmo!".

Con 322.4 Km/h come velocità massima registrata sia per Rossi che Lorenzo, le Fiat Yamaha si dimostrano tra le moto più lente della classe regina (ben 17.2 km/h di differenza con Barberá, il più rapido). Un fattore questo che potrebbe complicare la vita dei due campioni nel lungo rettilineo del Mugello in gara domenica.

Tags:
MotoGP, 2010, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, Jorge Lorenzo, Valentino Rossi, Fiat Yamaha Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›