Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Elias, con un occhio alla classe regina

Elias, con un occhio alla classe regina

Campione del Mondo o no in Moto2 quest'anno, lo spagnolo del team Gresini Racing vuole tornare nella massima categoria. Guarda l'intervista video sul circuito di Aragon della scorsa settimana.

Toni Elias non ha perso l'occasione di tornare in pista la scorsa settimana e sul nuovo circuito Motorland di Aragon lo spagnolo leader del mondiale Moto2 ha avuto la possibilità di provare lo scenario del 12º appuntamento mondiale e di preparare al meglio la prossima tappa del Sachsenring.

"Avevamo bisogno di questo test per migliorare la messa a punto della moto, ma abbiamo anche avuto la possibilità di provare qualcosa di nuovo a livello di materiale che è andato molto bene. Speriamo che nelle prossime gare queste migliorie si trasformino in buoni risultati".

Sul tracciato aragonense ha aggiunto: "Il circuito è fantastico. Alcuni parti mi ricordano altre piste. Ci sono salite, discese, curve rapide, curve lente, curve cieche. È un tracciato dove la moto deve funzionare alla perfezione, ma dove ci sono parti nelle quali il pilota conta parecchio".

Infine un pensiero sul temporaneo ritorno del suo ex compagno di squadra nel team San Carlo Honda Gresini Alex de Angelis, in MotoGP nelle prossime gare, con Elias che commenta così: "Sono molto contento per lui: siamo stati rivali, ma soprattutto compagni di squadra. Quest'anno è stato sfortunato sia con la moto che con le cadute, spesso nemmeno per colpa sua. È una buona opportunità per lui e spero che ne possa approfittare al meglio".

"Per quel che mi riguarda spero che questo sia il mio unico anno in Moto2. Che vinca o che non vinca il mondiale il mio sogno è quello di tornare in MotoGP e lo dico apertamente...Se qualcuno mi vuole, sa dove trovarmi!"

Tags:
Moto2, 2010, Toni Elias, Gresini Racing Moto2

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›