Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo secondo e contento

Lorenzo secondo e contento

Un altro grande passo verso il primo titolo nella classe regina del pilota spagnolo, che oggi deve "accontentarsi" della seconda piazza sul Sachsenring.

Dopo tre vittorie consecutive, Jorge Lorenzo non va oltre la seconda posizione nell'eni Motorrad Grand Prix Deutschland, costretto a cedere al ritmo forsennato di Dani Pedrosa. Per il numero 99 del team Fiat Yamaha si tratta comunque di un risultato molto positivo, anche se paradossalmente il peggiore della stagione...

Lo spagnolo ha provato a spiegare le ragioni di una gara iniziata per due volte in pole position, ma non brillante come al solito.

"È sempre difficile quando una gara è divisa in questo modo e credo di non essere andato altrettanto bene nella seconda parte della corsa come mi sentivo che avrei potuto fare nella prima. Dani è stato molto, molto forte ed io ero al limite cercando di rimanere in testa," ha inziato il leader del mondiale.

"Quando mi ha superato ho cercato brevemente di rimanere con lui, ma era molto più veloce di me oggi e avrei dovuto prendere un sacco di rischi per rimanere con lui; la cosa più saggia da fare è stata finire secondo e prendere 20 punti per il campionato".

"Credo che questo sia un circuito molto adatto alle caratteristiche di Dani e della sua Honda, e al contrario credo sia uno dei peggiori per me e per la mia M1. Ora andiamo a Laguna Seca, altro circuito in cui non ho mai vinto e per quanto non ne faccia un'ossessione mi piacerebbe molto vincere lì".

Wilco Zelemberg, team manager del mallorquino, ha aggiunto: "Avevo detto prima di questo fine settimana che non si possono vincere tutte le gare e oggi Jorge ha fatto una grande corsa per prendersi 20 punti importantissimi per il Campionato. È un peccato che si sia dovuta ripetere la partenza perché normalmente l'ultima parte di gara è la migliore per Jorge, ma con soli 21 giri non ha avuto opzioni".

Tags:
MotoGP, 2010, eni MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND, Jorge Lorenzo, Fiat Yamaha Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›