Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Iannone, il vero rivale di Elias?

Iannone, il vero rivale di Elias?

L'abruzzese è secondo al Sachsenring e terzo in generale a 46 punti dalla vetta della classifica

Al termine dell'ottavo appuntamento mondiale classe Moto2, la vittoria di Toni Elias è sicuramente la conferma che lo spagnolo può arrivare fino in fondo a questo Campionato e assicurarsi il titolo. D'altra parte, con Simon, Luthi e Corsi che faticano a trovare continuità, Andrea Iannone pare essere diventato ormai il vero antagonista del pilota Gresini.

In gara l'italiano del team Fimmco Speed Up ha fatto la solita parte del "fuggitivo", non riuscendo pero' a resistere agli attacchi del leader della classifica, autore di una rimonta davvero spettacolare...

"Sono partito bene e ho mantenuto il comando per gran parte della gara, ma non sono riuscito a vincere. Toni Elias è stato molto veloce oggi: complimenti a lui e alla sua squadra. Non avevo un feeling ottimale come ieri con la moto, la trazione posteriore mi ha messo in difficoltà".

"Toni ha raggiunto Gabor e me ed è fuggito con un passo che non ho potuto riproporre. Ora analizzeremo la gara odierna per capire cos’è successo e preparare la moto al meglio. Dobbiamo riuscire a essere competitivi e costanti, come è successo nelle ultime gare".

L’usura delle gomme ha impedito ad Andrea di far registrare tempi simili a quelli delle qualifiche, ma i venti punti guadagnati in questa occasione sono fondamentali per risalire fino alla terza posizione nella Classifica del Campionato.

"Sono molto grato alla squadra per il loro impegno, il lavoro che stanno facendo è incredibile".

Tags:
Moto2, 2010, eni MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND, Andrea Iannone, Fimmco Speed Up

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›