Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La nuova Telecamera Giroscopica OnBoard

La nuova Telecamera Giroscopica OnBoard

Nuove immagini e nuove prospettive nell'eni Motorrad Grand Prix Deutschland con la nuova OnBoard di Dorna Sports SL.

Poter seguire i movimenti di Valentino Rossi dalla coda della sua moto è stata la firma delle immagini MotoGP negli ultimi anni, con la famosa scritta “the Doctor” sulla parte posteriore della sua tuta e con i saluti dell'italiano che spesso hanno aperto le sessioni di prova da quando è stata introdotta la telecamera Onboard alle spalle del pilota.

Le telecamere OnBoard hanno iniziato ad essere presenti sulla coda della moto di Rossi nel 2003, quando l'italian stava correndo per Honda: la nuova telecamera fu lanciata durante lo Spanish Grand Prix a Jerez, regalando per la prima volta la visione del pilota da dietro, grazie ad una minitelecamera piazzata sulla coda della sua moto. L'innovativa immagine si sarebbe trasformata in uno dei pezzi forti delle riprese MotoGP, al fianco delle telecamere OnBoard frontali e posteriori.

La spettacolare e unica prospettiva regalata da questa telecamera OnBoard è ad angolazione fissa e segue perciò i movimenti della moto sull'asfalto. Questo fine settimana è stato fatto un altro passo in avanti con l'introduzione della telecamera Giroscopica, con l'obiettivo di oltrepassare i limiti dell'angolazione fissa e fornire così una prospettiva più realistica sui movimenti del pilota e su quello che vede, con una linea dell'orizzonte fissa e con la moto che si muove attorno ad un punto di riferimento, il pilota.

La nuova telecamera Giroscopica OnBoard è stata sviluppata da Dorna Sports SL, e segna ora l'inizio di una nuova generazione di telecamere, accessoriate anche da mini motori. Per anni, il reparto tecnico e di ricerca e sviluppo di Dorna Sports ha cercato un modulo elettronico capace di tracciare l'esatta posizione della moto in gara e determinarne l'esatto angolo in tempo reale.

La soluzione è arrivata solo nel novembre 2009, durante il GP di Valencia, quando UAV Navigation ha offerto i propri servizi. La compagnia spagnola, specializzata in Sistemi di Controllo di Volo, vanta grande esperienza nel Red Bull Air Race e ha adattato le proprie conoscenze alla MotoGP: due accelerometri, un giroscopio triassiale, un GPS e un micro-chip che fornisce in tempo reale i dati sulla posizione della moto e le esatte coordinate dei tre girosensori, permettono una migliore indicazione del comportamento della moto in pista.

Questa sequenza di dati viene analizzata in tempo reale per controllare il motore miniaturizzato piazzato nella telecamera Giroscopica OnBoarda, che ruota le proprie lenti seguendo I movimenti della moto (in realtà i movimenti delle lenti compensano i movimenti della moto con l'obiettivo di mantenere fissa la linea dell'orizzonte così come la vede il pilota). Il risultato delle immagini si concentra così nei movimenti della moto attorno ad un punto di riferimento, migliorando la percezione riguardo la destrezza del pilota nell'utilizzare i più di 210 cavalli dei propri prototipi.

A seguito di un lungo processo di test, la telecamera Giroscopica OnBoard verrà utilizzata per la prima volta nel fine settimana dell'eni Motorrad Grand Prix Deutschland, e continuerà ad essere sviluppata durante la stagione da Dorna Sports.

Tags:
MotoGP, 2010, eni MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›