Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

L'altro Hayden di Laguna Seca

L'altro Hayden di Laguna Seca

Roger Lee, fratello di Nicky, sostituirà De Puniet con il team LCR Honda in California. In questa intervista con motogp.com l'americano ci racconta le sue impressioni su questa nuova avventura e molto altro.

Roger Lee Hayden si sta preparando per dare spettacolo questo fine settimana di fronte al suo pubblico nel Red Bull U.S. Grand Prix, dove sarà presente sulla Honda LCR come rimpiazzo dell'infortunato Randy de Puniet. Hayden è consapevole che il salto in MotoGP sarà duro ma il 27enne è più che preparato per questa sfida, in particolare su una pista che conosce nei minimi dettagli.

“Non sarà certo una passeggiata non conoscendo la moto e non avendola mai provata prima contro i migliori piloti del mondo, ma è una cosa che sapevo prima di accettare la sfida,” ha dichiarato Hayden a motogp.com. “La mia stagione nella World Superbike non è statra esaltante e per questo guardo con grande voglia a questa opportunità. Non ti chiedono tutti i giorni di correre nel tuo gran premio di casa”.

Sugli obiettivi del fine settimana, Hayden ha continuato: “Voglio fare un buon lavoro, dimostrare che sono un buon pilota, e conquistarmi il prossimo anno, che sia in MotoGP, in Moto2 i nelle World Superbikes. Non ho grandi aspettative perché è da un sacco che non provo una GP (2007 wildcard a Laguna), ma voglio fare comunque bene e rimanere in piedi su due ruote!”

Il fratello Nicky ha giocato un ruolo determinante, con Roger Lee che ha spiegato che Lucio Cecchinello ha avvicinato il Campione del Mondo 2006 proprio per chiedere la disponibilità del fratello. Come Nicky anche Kevin Schwantz ha avuto una parte, e la chiamata di Cecchinello non si è fatta attendere.

“Ho accettato praticamente in diretta!” ha detto Hayden. “L'unico problema era che avrei dovuto partecipare nella gara Moto2 come wildcard a Indianapolis per American Honda, quindi avevo bisogno del loro permesso, ma non ci sono stati problemi. È successo tutto in brevissimo: in 15 minuti ho ricevuto un sms da mio fratello, e le chiamate di Kevin e Lucio...”

I consigli di Nicky sono stati fondamentali con Lee che ha aggiunto: “Mi ha detto di pensarci bene, perché avevo corso con una superbike il fine settimana precedente, avevo provato una Moto2 per American Honda, e ora correrò con una MotoGP. Mi ha aiutato molto e durante un fine settimana in cui egli stesso era parecchio impegnato”.

E sulla possibilità di lottare, magari, al fianco del fratello, continua: “Non ci ho nemmeno pensato! Se dovesse succedere però sarei molto contento perché significherebbe che sto facendo bene! Credo sia comunque molto improbabile”.

Per chiudere, Hayden ha parlato anche dell'avventura Moto2 ad Indy, tra qualche settimana: “Correre con una MotoGP a Laguna è probabilmente meglio per me perché conosco la pista, ma a Indy, dove non ho mai corso, apprendere a guidare con 600, con meno elettronica e meno potenza, potrebbe essere un po' più semplice”.

Tags:
MotoGP, 2010, RED BULL U.S. GRAND PRIX, LCR Honda MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›