Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Abraham e Ducati insieme in MotoGP

Abraham e Ducati insieme in MotoGP

Confermato a Brno il progetto del pilota ceco con la casa italiana a partire dal 2011.

Karel Abraham senior, il CEO di Dorna Sports Carmelo Ezpeleta e il Project Manager Ducati MotoGP Alessandro Cicognani hanno presenziato alla conferenza stampa di oggi sul circuito di Brno nella quale è arrivata la conferma della nascita di un nuovo team MotoGP a partire dal 2011.

Karel Abraham junior, attualmente pilota nella classe Moto2 con il team Cardion ab Motoracing, sarà a bordo di una Ducati il prossimo anno entrando a far parte dell'elite del motociclismo mondiale con un team organizzato dal padre.

“Questo è un progetto molto importante perché non si tratta solo di un team in più, ma di un team proveniente dalla Repubblica Ceca,” ha dichiarato il signor Ezpeleta. “La Rep.Ceca ha migliorato la propria partecipazione in MotoGP anno dopo anno fin dall'organizzazione del primo GP nella nostra era, datato 1993. Hanno iniziato a partecipare in 125 con buoni piloti e poi in 250, ma non c'è stato nessun pilota ceco in MotoGP e credo che questo sia davvero significativo”.

“La collaborazione tra Ducati e il Campionato è molto importante, e il prossimo anno forniranno praticamente un terzo delle moto in pista. Ovviamente apprezzo molto anche lo sforzo di Mr Abraham”.

Parlando dei dettagli dell'accordo il CEO di Dorna ha aggiunto: “Hanno un accordo con Ducati per il prossimo anno. Hanno già provato la moto al Mugello con Karel Abraham, e l'opinione di tutti è che il test sia andato davvero bene”.

Karel Abraham senior ha aggiunto: “Si tratta di un progetto per completare lo sport a motore in Repubblica Ceca. La mia idea è riportare in alto questo sport nel mio paese. Karel è felice, ma ora deve concentrarsi solo in Moto2. Anche se è ufficiale dobbiamo pensare solo a Moto2 ora”

Tags:
MotoGP, 2010, CARDION AB GRAND PRIX ČESKÉ REPUBLIKY, Karel Abraham, Cardion AB Motoracing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›