Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Implacabile Lorenzo, a Brno arriva la settima vittoria stagionale

Implacabile Lorenzo, a Brno arriva la settima vittoria stagionale

Non fa sconti lo spagnolo del team Fiat Yamaha sempre più lanciato verso il primo titolo MotoGP della sua carriera. Dietro di lui nulla possono Dani Pedrosa, secondo, e Casey Stoner terzo.

Jorge Lorenzo non si ferma più e a Brno trova la settima vittoria in questo Campionato del Mondo MotoGP. 235 punti su un totale di 250 che profumano di titolo, nonostante manchino ancora ben 8 gran premi al termine della stagione. Lo spagnolo, non sbaglia nulla e già in partenza sembra essere il più brillante tanto che alla seconda curva prende la testa della corsa per iniziare un monologo che durerà fino al traguardo.

"Dopo i problemi di ieri e la caduta non mi aspettavo una gara del genere oggi, credevo avremmo fatto molta più fatica. Una volta preso Dani davanti ho provato a spingere al massimo, pensavo provasse a passarmi, ma stavo bene e poco a poco sono riuscito a staccarlo," ha detto Lorenzo a fine gara.

"So che l'importante è il Campionato, ma quando c'è la possibilità di vincere non mi posso tirare indietro! Arrivare alla settima vittoria in stagione è incredibile e voglio ringraziare tutti per il grande lavoro!"

Alle sue spalle Dani Pedrosa fa quello che può per mantenere il ritmo del suo rivale. Il pilota Repsol Honda arriva fino a un distacco di 65 millesimi di secondo prima di rendersi conto che tirare troppo potrebbe costargli caro almeno quanto Laguna Seca. A metà gara corre già per la seconda posizione che gli vale comunque il sesto podio stagionale.

Più combattuta la gara di Casey Stoner che prima di conquistare il quinto podio consecutivo deve lottare, e non poco, contro il pilota del Team Monster Tech3 Yamaha Ben Spies. L'americano ha ritmo e attributi per giocarsela con il pilota del team Ducati, ma Stoner fa valere esperienza e cavalli su un circuito che apprezza particolarmente.

Con il texano quarto, Valentino Rossi deve accontentarsi di un quinto posto di cui, sicuramente non sarà soddisfatto, ma che conferma i continui progressi fisici di un pilota che nemmeno due mesi fa si trovava in una stanza d'ospedale con una frattura scomposta alla gamba destra.

Nicky Hayden (Ducati Team), Colin Edwards (Monster Yamaha Tech3) e Marco Melandri completano le prime otto posizioni di un GP che non vede al traguardo ben 4 piloti: nell'ordine Loris Capirossi (Rizla Suzuki), Mika Kallio (Pramac Racing), Andrea Dovizioso (Repsol Honda) e Álvaro Bautista (Rizla Suzuki).

Tags:
MotoGP, 2010, CARDION AB GRAND PRIX ČESKÉ REPUBLIKY, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›