Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Quando l'altezza non conta: i Campioni MotoGP incontrano Rik Smits

Quando l'altezza non conta: i Campioni MotoGP incontrano Rik Smits

L'ex centro degli Indiana Pacers ha ospitato presso la Conseco Fieldhouse Dovizioso e compagni per un piacevole allenamento di basket

Mentre Schwantz e Hayden Junior si trovavano nel centro della città di Indianapolis per incontrare i tifosi americani accorsi per il Red Bull Indianapolis Grand Prix, altre stelle del Campionato del Mondo si sono recate presso la Conseco Fieldhouse, stadio degli Indiana Pacers, mitica franchigia del campionato NBA.

Dani Pedrosa, Ben Spies, Andrea Dovizioso, Scott Redding e Marc Márquez, hanno avuto l'occasione di incontrare un ex giocatore della squadra resa celebre dalle triple di Reggie Miller negli anni 90: Rik Smits, centro olandese di 224 centimetri si è così confrontato con Campioni dalla stazza decisamente inferiore.

Tra loro Andrea Dovizioso ha parlato ai microfoni di motogp.com, dichiarando:"Mi è sempre piaciuto come sport ma non l'ho mai praticato...Diciamo che il livello non è il massimo, quindi sembro molto bravo! Non avevo mai visto uno stadio NBA e in TV sembrava più grande!"

Su Indianapolis in arrivo, l'italiano ha aggiunto: "Non è uno dei tracciati più belli del calendario, ma adoro venire negli Stati Uniti a correre. Abbiam bisogno di un podio e credo che ce la possiamo fare. Rispetto allo scorso anno abbiamo un pacchetto migliore".

I piloti presenti si sono divertiti su uno dei campi storici della lega basket americana dopo aver ricevuto una maglia degli Indiana Pacers.

Tags:
MotoGP, 2010, RED BULL INDIANAPOLIS GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›