Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

A Indy segnali positivi da Bautista

A Indy segnali positivi da Bautista

Con Capirossi in grande difficoltà, la Rizla Suzuki si affida al confortante ottavo posto dello spagnolo, protagonista di una bella sfida con Simoncelli nel finale

Il pilota Rizla Suzuki Álvaro Bautista ha fatto oggi una gara matura e combattiva sul circuito di Indianapolis, portando la sua GSV-R Suzuki a tagliare il traguardo in una rispettabile ottava posizione. Bella in particolare la sfida con Marco Simoncelli, che ha però avuto la meglio sul "vecchio" rivale in 250.

Loris Capirossi ha perso per poco la top 10 dopo una sfida al limite con Hector Barberá all’ultimo giro. Un Capirossi visibilmente deluso per il risultato di Indy, non solo per l’incidente dell’ultimo giro, ma anche per le difficoltà incontrate nel trovare il feeling giusto con la moto durante la gara, situazione che sembra aver avuto in tutto il fine settimana.

Álvaro Bautista - 8º

“È stata una gara dura e molto difficile perché faceva caldissimo, si sentiva il calore salire dalla moto e dalla pista. È stata una gara molto impegnativa dal punto di vista fisico, ma per me è stato un buon test per capire quanto sono guarito, alla fine mi sentivo ancora in forze. Alla partenza ho perso qualche posizione, ma sono riuscito a superare altri piloti molto velocemente, sono arrivato dietro Kallio e ho deciso di seguirlo perché aveva un buon ritmo e non volevo usare tutte le energie, la gara era ancora lunga. Abbiamo preso Simoncelli e sapevo di essere più veloce di Kallio, per cui era meglio superarlo e cercare di superare Simoncelli da solo. Ho individuato due punti della pista in cui potevo superare Simoncelli, ma erano entrambi molto rischiosi perché accidentati. Ho cercato di superarlo alla curva 10 ma era troppo pericoloso e volevo finire la gara: era tanto tempo che non lo facevo. Ho chiuso nella top 10 e abbiamo fatto un buon lavoro in tutto il fine settimana di gara. Stamattina abbiamo apportato una modifica importante alla scatola del cambio che ha funzionato bene. Sono soddisfatto del fine settimana di gara, il team ha lavorato in modo fantastico, settimana prossima abbiamo un’altra gara e già non vedo l’ora di scendere in pista”.

Loris Capirossi - 11º

“A volte il feeling con la moto non è male e a volte invece la moto è difficile da guidare, oggi è stato molto difficile, non avevo proprio feeling con l’anteriore, problema che ho avuto molte volte quest’anno. È davvero difficile capire il limite, ma non è così facile trovare la soluzione. Oggi ho provato a tenere il mio ritmo, che non era veloce come avrei voluto, e alla fine ho cercato di attaccare Barbera. L’ho superato, ma all’ultimo giro mi si è avvicinato in modo un po’ folle facendomi finire nell’erba, per cui ho perso la decima posizione. Sono deluso dal risultato di oggi perché la moto ha avuto alti e bassi tutto il fine settimana e oggi non andava bene. Hanno dato tutti il massimo, questo è l’importante, ora dobbiamo andare avanti e vedere che cosa succede la prossima volta”.

Comunicato Stampa Rizla Suzuki

Tags:
MotoGP, 2010, RED BULL INDIANAPOLIS GRAND PRIX, Alvaro Bautista, Loris Capirossi, Rizla Suzuki MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›