Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Spies, missione compiuta

Spies, missione compiuta

L'americano trova il miglior risultato di sempre davanti al proprio pubblico e ora vuole continuare a stupire.

Ladies and Gentleman...Ecco a voi la miglior versione di Ben Spies. Tenace, caparbio, ma anche freddo calcolatore in sella alla sua Monster Yamaha Tech3 con la quale oggi è entrato nella storia chiudendo al secondo posto il Red Bull Indianapolis Grand Prix alle spalle del solo Pedrosa...

"Sono veramente felice di aver trovato il miglior risultato in carriera davanti ai miei tifosi, e in una pista così famosa come Indianapolis. Ho sempre detto di volere il miglior risultato nella gara di casa, quindi missione compiuta".

Sulla gara il texano ha commentato: "Dopo la pole position ho fatto anche una gran partenza e sono rimasto davanti per qualche giro. Non avevo il ritmo per star dietro a Dani, che oggi ha fatto una gara fantastica".

"Sono soddisfatto perché non ho commesso molti errori mentre ero davanti e sono stato costante per tutta la gara. Quando Dani mi ha passato non potevo seguirlo, quindi sono rimasto concentrato e ho mantenuto il vantaggio su Lorenzo che era terzo".

"Non mi posso lamentare...È stato un weekend incredibile ed essere il miglior pilota Yamaha è un grande onore se vedi chi sono gli altri piloti. A Misano proveremo a continuare in questa direzione".

A Misano Spies sarà ovviamente ancora in sella alla Yamaha satellite, ma la prossima volta che lo rivedremo ad Indy potrà contare su una moto ufficiale...Pedrosa avvisato.

Tags:
MotoGP, 2010, RED BULL INDIANAPOLIS GRAND PRIX, Ben Spies, Monster Yamaha Tech 3

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›