Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi e Burgess: l'era Yamaha

Rossi e Burgess: l'era Yamaha

In una speciale intervista condotta durante il weekend di Indianapolis il Campione del Mondo e il suo capo meccanico hanno discusso il loro periodo di grande successo con la fabbrica giapponese, che terminerà con la stagione in corso.

L’arrivo di Valentino Rossi in la Ducati nel 2011 porta a termine sette anni di grande magia con la Yamaha, e nel video allegato di motogp.com l'italiano ed il suo capo meccanico Jeremy Burgess discutono del loro regno con la casa giapponese.

La coppia ha parlato in dettaglio, del loro periodo con la Yamaha dalla decisione iniziale di effettuare il passaggio dalla Honda, la prima gara, gli alti e bassi della successiva, le quattro vittorie nel mondiale, le sconfitte, fino alla stagione attuale in cui Rossi ha avuto a che fare con l'infortunio subito al Mugello.

Partendo proprio all'inizio e discutendo della decisione di passare alla Yamaha, Rossi ha dichiarato: "Penso che sia stata una delle idee più brillanti della mia vita. In quattro anni insieme con Jeremy avevamo già vinto tre campionati, ma eravamo alla ricerca di una nuova sfida. A quel tempo Yamaha aveva un sacco di problemi con la M1, non sembrava sufficientemente competitiva per vincere le gare. Così, dopo una lunga riflessione ho deciso di provare questa nuova sfida."

"Tutti noi avevamo hanno una grande motivazione per cercare di vincere la prima gara e dopo una grande lotta è arrivata così penso che sia stata la migliore gara della mia carriera", ha aggiunto, parlando della sua vittoria a Welkom nella gara del debutto con la M1.

Da lì la coppia ha ricordato il tempo passato in Yamaha, fino ai giorni nostri, e una volta ancora potete vedere l’approfondita intervista nel video allegato in motogp.com.

Tags:
MotoGP, 2010, Valentino Rossi, Fiat Yamaha Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›