Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gran Premio A-Style de Aragon: la conferenza stampa

Gran Premio A-Style de Aragon: la conferenza stampa

Jorge Lorenzo, Valentino Rossi, Dani Pedrosa, Álvaro Bautista e Toni Elias i protagonisti del primo incontro ufficiale con la stampa a Motorland.

Si ricomincia da Motorland e dal Gran Premio A-Style de Aragon con la MotoGP che vuole tornare in pista per lasciarsi alle spalle, senza dimenticare, il triste fine settimana di Misano. Il tredicesimo evento del calendario mondiale si apre con la tradizionale conferenza stampa nella quale son ben quattro i piloti di casa con Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa, Álvaro Bautista e Toni Elias a far compagnia a Valentino Rossi.

Con 63 punti di vantaggio e un Campionato a portata di mano, il più rilassato in vista del GP di Aragon è senza dubbio Jorge Lorenzo. Il pilota Fiat Yamaha potrebbe centrare la tripletta casalinga dopo le vittorie di Jerez e Catalunya 2010, ma per il momento rimane cauto...

"Ho fatto qualche giro su questo tracciato con la Yamaha R1 ed è stato molto eccitante. È una pista divertente e con curve interessanti. Sarà curioso vedere come tutti ci adattaremo, sarà diverso con la M1. L'obiettivo sarà quello di salire sul podio e continuare la corsa al titolo senza affanni".

Il suo rivale Dani Pedrosa arriva dalla prima doppietta in carriera in MotoGP e per quanto le lunghezze dalla vetta siano ancora molte, meglio pensare una gara alla volta, iniziando da questa: "Nelle ultime gare non mi posso lamentare per i risultati. Questa pista è impressionante e ci sarà da divertirsi. Alcune curve sono davvero difficili e sarà importante trovare i giusti punti di frenata".

Valentino Rossi ha provato la nuova pista proprio la scorsa settimana, e per un veterano come lui non manca la voglia di misurarsi con un nuova sfida, "La Spagna è un gran posto per correre. Ho provato la pista con una R1 ed è stato davvero divertente. Ci sono voluti forse 15 o 20 giri per trovare il feeling con la pista, ma poi mi sono davvero divertito!".

"Dopo la gara di Misano ho avuto dolore nella spalla per due o tre giorni e pare che avremo bisogno di un'operazione a fine stagione. L'obiettivo di questa settimana rimane quello di stare con Jorge e Dani che stanno facendo un grandissimo lavoro".

Tags:
MotoGP, 2010, GRAN PREMIO A-STYLE DE ARAGON

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›