Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Bautista settimo, Capirossi sfortunato

Bautista settimo, Capirossi sfortunato

Il gran premio di casa per il team Rizla Suzuki non è andato esattamente come si sperava, anche se il ritiro dell'italiano a tre giri dal termine ha complicato il fine settimana di Motegi.

Bautista, partito nono dalla griglia, è stato superato e rallentato alla prima curva e alla fine del primo giro di gara si è trovato in dodicesima posizione. A quel punto però lo spagnolo ha recuperato posizioni e ripreso il gruppo. Dopo aver preso e passato Marco Melandri in ottava posizione, il pilota successivo era il compagno di squadra Capirossi. Bautista si è messo all’inseguimento di Loris e si prospettava un’entusiasmante battaglia tra i due quando Capirossi ha visibilmente rallentato finendo nelle vie di fuga al giro 22. Bautista, approfittando così del triste ritiro del compagno di squadra, è passato in settima posizione e ha cercato di colmare il distacco con il gruppetto dei primi sei piloti, ma nonostante abbia chiuso la gara con tempi da prime cinque posizioni, negli ultimi giri non è riuscito a superare Marco Simoncelli.

Capirossi ha fatto una bellissima gara e stava ancora lottando per chiudere tra i primi cinque quando è stato costretto a ritirarsi. È partito bene e ha stabilito un buon passo di gara in settima posizione, lottando con Colin Edwards e Simoncelli per la quinta posizione. Capirossi aveva buone chance di giocarsela con i due negli ultimi giri, ma un guasto elettronico lo ha rallentato fino a quando la moto non si è completamente spenta per una misura di sicurezza entrando in curva e facendo finire il pilota nella ghiaia. Capirossi non è riuscito a far ripartire la moto ed è stato così costretto a ritirarsi dalla gara. È molto deluso di aver chiuso Motegi a mani vuote dopo un fine settimana davvero positivo per lui..

Álvaro Bautista - 7º

“Non è un buon risultato, ma neanche brutto! Siamo migliorati rispetto alle ultime gare, ma nei primi giri ho avuto un problema all’anteriore, non andava a temperatura e facevo fatica a seguire gli altri piloti. Dopo tre o quattro giri ho ripreso il ritmo e capito che avevo il passo del gruppetto davanti, ma il distacco era notevole e non sono riuscito a riprenderli. Sono soddisfatto del risultato, il team ha lavorato davvero molto tutto il fine settimana, ma dobbiamo risolvere il problema che mi ha rallentato nei primi giri perché in questa categoria sono giri davvero importanti. Spero di poter fare dei passi avanti in Malesia dove cercheremo di chiudere nelle posizioni in cui dovremmo chiudere, cioè tra i primi sei”.

Loris Capirossi - out

“Nel complesso è stato un fine settimana positivo, siamo sempre stati in buone posizioni, a parte oggi alla fine! Sono partito bene e avevo un buon passo dietro Marco e Colin, li perdevo in alcuni punti della pista, ma in altri andavo più veloce io. A cinque o sei giri dalla fine poi la moto ha iniziato a rallentare un po’. Non so cosa sia successo, a un certo punto il problema sembrava risolto ma poi a un paio di giri dalla fine si è completamente spenta. Mi spiace per tutto il team, sembra proprio che la fortuna non sia con me questa stagione. Cercheremo comunque di chiuderla al meglio”.

Comunicato Stampa Rizla Suzuki

Tags:
MotoGP, 2010, GRAND PRIX OF JAPAN, Loris Capirossi, Alvaro Bautista, Rizla Suzuki MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›