Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Spettacolo assicurato a Phillip Island

Spettacolo assicurato a Phillip Island

Jorge Lorenzo senza le pressioni del titolo, Valentino Rossi di nuovo in forma, Stoner in casa dove non perde da tre stagioni e il ritorno di Pedrosa, sono argomenti sufficienti perché l'Iveco Australian Grand Prix sia un altro appuntamento imperdibile della classe regina.

Campionato chiuso, ma non per tutti. In Australia, sede conclusiva della tripletta asiatica che ha già regalato le vittorie di Stoner a Motegi e di Rossi a Sepang, nonché la conquista del titolo da parte di Lorenzo in Malesia, ci sarà ancora molto da decidere. A Phillip Island tornerà inanzitutto Dani Pedrosa: il pilota Repsol Honda, probabilmente non ancora in perfette condizioni scenderà comunque in pista per difendere il titolo di vice campione, attualmente raggiungibile da almeno tre piloti.

Anche se distanti, Valentino Rossi (Fiat Yamaha), Casey Stoner (Ducati Team) e Andrea Dovizioso (Repsol Honda) hanno dimostrato di essere in gran forma in questo finale di stagione. I tre centauri sono divisi da appena 3 punti e la distanza dallo spagnolo secondo in classifica seppur grande (47 punti) non sembra incolmabile. Rossi arriva dalla spettacolare rimonta di Sepang e sembra tornato il pilota di sempre, Stoner correrà in casa in un appuntamento che domina da tre anni a questa parte e Dovizioso è sempre più alla disperata ricerca di una vittoria, sfiorata sia in Giappone che la scorsa domenica.

In tutto questo non c'è da dimenticare che Jorge Lorenzo, recente Campione del Mondo MotoGP, correrà senza pressioni questa domenica, con la speranza che torni a regalarci le spettacolari gare di inizio stagione. Insomma, considerando che anche piloti come Ben Spies e Nicky Hayden sono alla ricerca di qualche soddisfazione in più e che nei team satellite ancora molto è da decidere a livello di mercato, il podio di Phillip Island sarà un'ardua conquista per tutti i 17 pretendenti della classe regina.

Nella sfida tra i rookies, eccezion fatta per Spies, Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) potrà contare su un clima sicuramente meno ostile rispetto a Sepang e su due vittorie nelle ultime due gare 250 corse qui, mentre Bautista cercherà di non scendere dall'onda trovata in Malesia. Domani notte, alle 4,55 ora italiana, tutti in pista per iniziare la rincorsa al primo gradino del podio dell'Iveco Australian Grand Prix.

Tags:
MotoGP, 2010, IVECO AUSTRALIAN GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›