Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Stoner, una sicurezza tra le curve di casa

Stoner, una sicurezza tra le curve di casa

Miglior tempo e distanza abissale sui rivali nelle fp2 dell'Iveco Australian Grand Prix. Seguono ben tre Yamaha, ma non quella di Rossi solo ottavo.

Un'uscita di pista non limita le prestazioni di Casey Stoner che domina la seconda e ultima sessione del GP di casa a Phillip Island. L'australiano del team Ducati chiude con il tempo di 1'31.243 dando l'impressione di non avere rivali con pista asciutta (o quasi).

Primo inseguitore, anche se distante per quasi 7 decimi, è Colin Edwards su Monster Yamaha Tech3, mentre il suo compagno di squadra Ben Spies e Jorge Lorenzo (Fiat Yamaha) completano le prime quattro posizioni. Sono ben tre le Yamaha nelle prime quattro piazze, con la sorprendente assenza di Valentino Rossi, al momento solo 8º.

Nicky Hayden (Ducati Team), Andrea Dovizioso (Repsol Honda) e Randy De Puniet (LCR Honda) si piazzano rispettivamente in quinta, sesta e settima posizione.

Caduta per Marco Melandri dopo circa 20 minuti di sessione: all'altezza della curva 11 l'italiano del team San Carlo Honda Gresini perde il controllo della sua Honda RC212V e finisce al suolo. Nessuna conseguenza per lui. Lo emula Randy de Puniet alla curva 4 a meno di 15 minuti dalla chiusura delle fp2.

Ultima posizione per Dani Pedrosa che registra però ben 19 giri, ben 12 più di ieri, segno evidente di un miglioramento fisico in sella alla Honda numero 26.

Tags:
MotoGP, 2010, IVECO AUSTRALIAN GRAND PRIX, FP2

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›