Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Pedrosa, missione compiuta

Pedrosa, missione compiuta

L'ottava piazza nel GP di Portogallo permetterà allo spagnolo di difendere con una certa tranquillità il titolo di vice campione del Mondo a Valencia.

Nessuno si aspettava una gara da protagonista oggi da Dani Pedrosa, ma per quasi 15 giri lo spagnolo ha tenuto duro arrivando fino alla quinta posizione. L'ottava piazza assicura tranquillità per il secondo posto nel mondiale, ma ciò che fa ben sperare sono le condizioni del numero 26 in continuo miglioramento.

Pedrosa è stato costretto a retrocedere a causa dell’indolenzimento del braccio sinistro. Si è trattato di una dura prova di resistenza, come ha commentato a fine GP...“Ho sentimenti contrastanti sulla gara. La cosa positiva è che ho potuto finire la gara di 28 giri, cosa che non sapevo fosse possibile all’inizio perché dal terzo giro ho perso forza nel braccio sinistro. Ad un certo punto della gara ho visto che per il passo, il terzo posto non era impossibile, ma poi ho perso forza nel braccio".

"Giro dopo giro mi sentivo sempre più stanco e non potevo mantenere il passo di 1’39.5. A dieci giri dalla fine non potevo spingere e sono arretrato. Domani passerò un’altra visita di controllo dai medici per verificare il braccio indolenzito. Abbiamo 3 giorni per riposarci e prepararci per Valencia.

Infine un pensiero sul Campionato: "Ho ancora 19 punti di vantaggio e spero di mantenere la seconda posizione”.

Pur positivo, l'ottavo posto rimane il peggior piazzamento stagionale dello spagnolo insieme a quello di Silverstone.

Tags:
MotoGP, 2010, bwin GRANDE PREMIO DE PORTUGAL, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›